venerdì, Luglio 19, 2024
HomeSportCalcioLa Reggiana vince di cuore contro il Venezia al Mapei Stadium. Pari...

La Reggiana vince di cuore contro il Venezia al Mapei Stadium. Pari il primo tempo, 2-1 il finale

Tempo di lettura: 3 minuti

REGGIO EMILIA – Nella settima giornata del campionato di Serie BKT, il Venezia è ospite della Reggiana al Mapei Stadium di Reggio Emilia.

Dopo la grande paura dovuta all’elevato numero di tesserati positivi al Covid, i granata tornano a calcare il terreno di gioco. Era dal 20 ottobre che la Reggiana non scendeva in campo e in quell’ultima partita aveva ottenuto un pareggio casalingo con la formazione del Cosenza.

Gli arancioneroverdi provengono dalla brillante prestazione casalinga contro la capolista Empoli.

Mister Zanetti conferma la squadra vincente contro i biancazzurri per 10/11 schierando St. Clair fra gli undici titolari. In avanti confermata la coppia Forte- Johnsen con Aramu a supporto.

Mister Alvini schiera in avanti il tandem Mazzocchi-Kargbo con Radrezza di supporto, Rossi e Muratore a centro campo, Libutti e Lunetta sulle fasce.

In campo, la Reggiana si dimostra molto determinata ed al 10’ passa subito in vantaggio con un rasoterra preciso che supera Lezzerini. 

Gli arancioneroverdi reagiscono prontamente e dopo un paio di tentativi, al 19’ riescono ad agguantare il pareggio: Fiordilino va in verticale, Lunetta non copre, Aramu mette al centro per Forte che non sbaglia. 

I leoni sembrano aver ripreso in mano il pallino dell’incontro e al 28’ hanno una buona occasione per ribaltare il risultato con Johnsen che dalla linea di fondo riesce a liberare il destro da posizione molto angolata ma Cerofolini è attento e neutralizza.

Ancora i lagunari in avanti al 31’: Forte in percussione, Aramu lascia passare per Johnsen che con il destro impegna Cerofini che in tuffo respinge.

Al 37’ sono i padroni di casa a farsi pericolosi: da calcio d’angolo va più in alto di tutti Rozzio, Mazzocchi sotto porta la sfiora soltanto e la palla esce di lato.

Al 45’+2 termina un primo tempo sostanzialmente equilibrato, un po’ più Venezia dopo il vantaggio granata.

Nella ripresa gli emiliani continuano la loro partita ordinata vista nel primo tempo, al contrario un vistoso calo di qualità caratterizza la seconda parte del match degli arancioneroverdi.

Il goal partita arriva al 66’: cross di Radrezza, Lunetta la appoggia per Mazzocchi che anticipa Modolo e da distanza ravvicinata buca la porta di Lezzerini.

Girandola di sostituzioni per entrambe le squadra.

I leoni non mollano e cercano una nuova reazione dopo essere nuovamente andati sotto di un goal.

Gli ospiti si fanno pericolosi al 78’: Forte per Bocalon che libera il destro ma Cerofolini riesce a metterci una pezza.

Il Venezia tenta l’assedio finale ma non riesce a concretizzare e al 90’+5 con il triplice fischio dell’arbitro Sozza, termina l’incontro con il risultato di Reggiana – Venezia 2-1.

Photocredits: Facebook @veneziafc

Al termine della partita mister Zanetti ha così commentato il match: “siamo stati puniti forse sull’unica occasione che hanno costruito nella prima frazione; credo che oggi il loro portiere sia stato il migliore in campo, mentre noi in fase offensiva pur giocando bene, siamo stati troppo individualisti ed abbiamo sbagliato qualche giocata. Forse oggi ha vinto la squadra che ha messo in campo quel qualcosa in più. Ora mettiamo da parte questa partita, facciamo un piccolo bagno di umiltà perchè siamo una squadra che per ottenere i propri obiettivi deve lottare su ogni pallone con tanta fame. Oggi la Reggiana ha giocato sulle nostre fonti di gioco ed ha messo tanto carattere in campo, mentre noi in fase difensiva siamo stati meno efficaci del solito.”

Prestazione un po’ altalenante quella vista oggi in campo da parte degli arancioneroverdi, soprattutto nel secondo tempo. I leoni dovranno archiviare in fretta la seconda sconfitta stagionale in vista del recupero della quinta giornata di sabato prossimo in casa della Virtus Entella. La Reggiana ha ottenuto una vittoria che va oltre i tre punti, visto il ritorno in campo dopo il Covid.

Most Popular

Recent Comments