venerdì, Luglio 19, 2024
HomeSportCalcioAnche senza Balotelli e Boateng il Monza affonda il Venezia. Al Penzo...

Anche senza Balotelli e Boateng il Monza affonda il Venezia. Al Penzo finisce 0-2

Tempo di lettura: 3 minuti

VENEZIA – Nell’anticipo del venerdì sera dell’undicesima giornata del Campionato di Serie BKT, il Venezia ospita al Pier Lugi Penzo di Sant’Elena la formazione del Monza.

I leoni, dopo il pareggio al Via del Mare con il Lecce cercano la vittoria per avvicinarsi alla vetta della classifica. Il Monza, dopo la brutta battuta d’arresto con la Reggiana, ha bisogno di punti per potersi avvicinare alla zona Play-off.

Mister Zanetti, con Taugourdeau e Modolo non disponibili, schiera al centro del reparto difensivo Cremonesi con Molinaro sull’out di sinistra. In cabina di regia Vacca. In avanti non cambia nulla con la coppia Di Mariano – Forte ed Aramu a supporto.

Mister Brocchi, con Balotelli e Boateng non disponibili, si affida in avanti al tandem Maric-Gytkjaer con Dany Mota a supporto.

Il saluto del Penzo al Campione del Mondo Pablito Rossi

Prima del fischio d’inizio della partita, le due squadre hanno osservato un minuto di raccoglimento in memoria del Campione del Mondo Paolo Rossi, prematuramente scomparso il 9 dicembre scorso.

Sul campo, la squadra di casa cerca subito di dettare il gioco con una serie di passaggi lunghi e precisi.

Al 12’ la prima grande occasione per i leoni: corner, Cremonesi per Ceccaroni che di testa impegna Di Gregorio, Forte tenta il tap-in a colpo sicuro ma è ancora Di Gregorio a negare il goal ai padroni di casa.

L’ occasione per i lombardi arriva al 28’: cross da calcio d’angolo, Scaglia tenta l’incornata la ma palla passa sopra la traversa.

È nuovamente il Monza a farsi pericoloso al 42’ con Dany Mota con un tiro angolato dalla sinistra, Lezzerini attento neutralizza.

Al 45’+3’ con il triplice fischio dell’arbitro Prontera termina il primo tempo.

Un sostanziale equilibrio in campo fra le due formazioni, i leoni hanno dominato sotto il profilo del possesso di palla.

Nella ripresa i biancorossi cambiano marcia, decisamente più motivati arrivano più spesso sotto porta.

Al 47’ un errore difensivo di Mazzocchi permette agli ospiti di farsi pericolosi: Barilla per Dany Mota che prova l’incornata, Lezzerini respinge, ma il direttore di gara ferma tutto per un fuorigioco di Gytkyaer.

Il Monza ha decisamente aumentato il ritmo di gioco, costringendo gli arancioneroverdi a schiacciarsi nella propria metà campo.

Al 63’ gli ospiti sbloccano il risultato con un cross sbagliato di Carlos Augusto, la palla passa sotto la traversa beffando Lezzerini.

Dopo il goal non arriva l’attesa reazione dei leoni. Mister Zanetti prova a cambiare tre uomini. Lasciano il terreno di gioco Molinaro, Mazzocchi e Vacca, al posto loro entrano rispettivamente Felicioli, Ferrarini e Capello.

Il leitmotiv della partita non cambia e all’83’ viene annullato un goal degli ospiti per fuorigioco: Barberis spara un destro dai 20 metri, Lezzerini respinge, Barilla raccoglie ed insacca da posizione irregolare.

Mister Zanetti prova ad inserire Bocalon al posto di Aramu.

Al 90’ arriva la seconda rete dei biancorossi: contropiede due contro uno, Dany Mota scambia con Gytkyaer e mette in rete a porta vuota.

Al 90’+4 con il triplice fischio di Pontrera termina la partita con il risultato: Venezia – Monza 0-2.

Photocredits: Facebook @veneziafc

Al termine della partita, mister Zanetti ha analizzato il match: “Oggi si sono affrontate due squadre che hanno giocato un calcio di qualità, sapevamo di dover giocare contro una squadra forte e nel primo tempo li abbiamo costretti a chiudersi nella loro metà campo. In queste partite bisogna essere cinici quando si hanno le occasioni; nel secondo tempo la partita è stata sbloccata da un gol che non capita spesso e noi siamo stati forse meno brillanti del solito nel rimetterla in piedi, subendo il gol del 2-0 in contropiede quando stavamo compiendo il massimo sforzo per pareggiare. Queste sono partite che possono capitare, ma ora non abbiamo tempo di piangerci addosso perché abbiamo la prossima partita dietro l’angolo, giocheremo tra 72 ore; mettiamo da parte questa sconfitta e pensiamo alla Reggina. Oggi credo che il palleggio e la qualità del gioco siano stati buoni, considerando anche la qualità dell’avversario; ciò che ci è mancata probabilmente è stata la veemenza nella fase offensiva, poiché abbiamo attaccato l’area avversaria con più difficoltà di quanto accaduto in passato.”

Monza in gran giornata, vince grazie alla propria determinazione ed un pizzico di fortuna con il primo goal arrivato da un cross sbagliato di Carlos Augusto.

Si ferma dopo quattro giornate, la striscia di risultati utili per gli arancioneroverdi che nel secondo tempo si sono un po’ persi e non sono stati capaci di reagire dopo la prima marcatura.

I leoni torneranno in campo già lunedì per la dodicesima giornata di campionato ospiti della Reggina, mentre i brianzoli sfideranno martedì in casa la Virtus Entella.

Most Popular

Recent Comments