giovedì, Luglio 25, 2024
HomeNotizie Locali ItaliaVenezia MetropolitanaRistorante a Venezia cerca di aggirare le disposizioni anti-covid: sanzionato dalla Polizia

Ristorante a Venezia cerca di aggirare le disposizioni anti-covid: sanzionato dalla Polizia

Tempo di lettura: < 1 minuto

VENEZIA – Un ristorante del centro storico veneziano, in zona San Lio, ha tentato di aggirare le disposizioni previste dalle misure anti Covid, oscurando maldestramente le vetrine dell’attività di ristorazione con dei fogli di giornale.

Qualche giorno fa, tuttavia, personale del commissariato di P.S. “San Marco”, diretto dal Vice Questore Riccardo Sommariva, impiegato nell’attività di controllo nella zona del centro storico di Venezia al fine di verificare il rispetto delle disposizioni emanate per il contenimento del contagio da Covid-19, ha notato qualcosa di insolito. 

Ad attirare l’attenzione dei poliziotti è stata la musica ad alto volume proveniente dal ristorante, al cui interno si stava svolgendo una vera e propria festa privata. 

L’attività di ristorazione, apparentemente chiusa, aveva oscurato le relative vetrine con dei fogli di giornale, servendosi tuttavia di una porta di servizio posta sul retro per garantire l’accesso e l’uscita degli invitati. 

All’interno è stata trovata una decina di clienti, alcuni dei quali danzanti sui tavolini dell’attività di ristorazione ed intenti a sorseggiare dei drinks; tutti gli avventori erano privi dei dispositivi di protezione individuale.

I soggetti, tutti identificati, venivano sanzionati per un ammontare complessivo di 1960,00 euro e per il gestore dell’attività presente alla festa è stata richiesta alla locale Prefettura anche la sanzione accessoria della chiusura del ristorante per cinque giorni.

Most Popular

Recent Comments