sabato, Luglio 13, 2024
HomeTeatroNuove attività della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia per i giovani

Nuove attività della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia per i giovani

Tempo di lettura: 2 minuti

Quello dei progetti educativi è un settore chiave per la Fondazione Teatro La Fenice di Venezia, che da sempre considera le attività rivolte alla formazione musicale dei giovanissimi il punto di partenza dal quale nascerà il pubblico di domani, nella convinzione che la musica cosiddetta ‘colta’ e l’opera possano costituire un patrimonio che appartiene a tutti, e soprattutto alle nuove generazioni. I numeri del Teatro veneziano in questo comparto sono a dir poco lusinghieri, sono moltissimi infatti gli studenti e gli insegnanti che ogni anno partecipano alle diverse iniziative e sempre altissimo è il gradimento espresso dal giovane pubblico.

Le nuove iniziative che la Fenice ha in essere in questi ultimi tempi, compatibili con le esigenze di studio a distanza di questo periodo storico, sono davvero tante e dalle forme più disparate, destinate agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Il primo progetto si chiama “La Fenice ti racconta in Biblioteca” e vede il Teatro in paternariato con la Biblioteca Civica del Comune di Jesolo e con il Patrocinio dell’AIB Sezione Veneto e si propone di ampliare l’orizzonte delle proposte letterarie e non solo tra i più giovani e di sostenere una loro crescita culturale, attraverso l’illustrazione animata di tre opere (Il Barbiere di Siviglia, La Cenerentola, Il Flauto Magico), accompagnate da frammenti delle registrazioni musicali d’archivio eseguite dall’Orchestra e dal Coro del Teatro La Fenice e da apposite proposte bibliografiche. 

La seconda iniziativa ha voluto rispondere invece ad un’esigenza manifestata proprio dai docenti per sviluppare dei progetti online di alternanza scuola/lavoro, oggi definiti meglio come “Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento”, e rivolti agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado: “I mestieri dell’opera: una finestra sul mondo del lavoro in ambito teatrale”  e “Opera Magazine”. Il primo progetto è volto alla conoscenza delle figure professionali non prettamente artistiche che lavorano in teatro per la preparazione di uno spettacolo, attraverso webinar in cui si presentano i diversi settori di palcoscenico: macchinisti, elettricisti, fonici, light desiner, attrezzisti, sartoria e atelier costume. 

Il percorso prevede inoltre incontri introduttivi a tema generale sul teatro d’opera e il particolare sul Teatro La Fenice, e le competenze acquisite durante gli incontri online dagli alunni potranno poi essere sviluppate con la supervisione dei docenti ideando project work inerenti al percorso di studio. Il progetto “Opera Magazine, opera lirica e informazione scritta”, realizzato in collaborazione con giornalisti professionisti, introduce alla conoscenza del processo di nascita di una “terza pagina” e di una pagina degli spettacoli sui quotidiani, approfondendo la differenza tra comunicato stampa, presentazione, intervista, recensione, reportage di costume, e differenziando i registri linguistici utilizzati nel quotidiano, settimanale, magazine di settore e webmagazine. Per la creazione degli articoli si approfondiranno una delle produzioni più discusse e longeve della storia recente del Gran Teatro La Fenice: “La Traviata” di Giuseppe Verdi per la regia di Robert Carsen. Dopo aver seguito online  lo spettacolo  ogni studente proporrà una propria recensione, scegliendo anche il giornale di destinazione e dunque il taglio dello scritto. Ogni recensione sarà poi letta e discussa in gruppo.

Most Popular

Recent Comments