giovedì, Luglio 25, 2024
HomeSportCalcioDue squilli ed il Venezia sbanca a Frosinone. Allo Stirpe finisce 1-2

Due squilli ed il Venezia sbanca a Frosinone. Allo Stirpe finisce 1-2

Tempo di lettura: 2 minuti

FROSINONE – Nella ventunesima giornata del campionato di Serie BKT, il Venezia è ospite del Frosinone.

Le due squadre sono divise da un solo punto, entrambe le formazioni sono in lotta per un posto in zona playoff. I padroni di casa tornano in campo dopo la sconfitta esterna ad Empoli per tre reti a una, i leoni arrivano al Benito Stirpe dopo il pareggio esterno nel derby Veneto con il Vicenza. Nel girone d’andata, al Penzo, i ciociari si sono imposti sugli arancioneroverdi per due reti a zero. 

Mister Zanetti passa al 4-3-3 puntando sul tridente d’attacco Johnsen – Di Mariano – Forte, a centro campo Taugourdeau in cabina di regia e Crnigoj al posto di Fiordilino sulla fascia destra, in difesa Felicioli sull’out di sinistra.

Mister Nesta si affida al 4-3-2-1: tornano titolari Salvi e Capuano in difesa, Carraro in regia, con Brignola e Rohden a supporto della punta Novakovich.

In campo le squadre si studiano per i primi quindici minuti e proprio al 15’, gli ospiti si procurano la prima occasione: cross al centro di Felicioli, guizzo di Forte in tuffo, ma la palla esce di lato sfiorando il palo alla destra di Bardi.

Al 23’ Lezzerini accusa problemi al ginocchio destro e chiede il cambio, al suo posto Pomini, al suo esordio stagionale.

La gara continua a disputarsi a centrocampo e nessuna delle due squadre riesce a prendere in mano il pallino del gioco. Si arriva in fretta al ’45, l’arbitro Amabile concede 4’ minuti di recupero. Al secondo minuto di recupero arriva l’azione che sblocca il risultato: Crnigoj di tacco per Taugourdeau, tiro di Forte, Salvi respinge, d’istinto ancora Forte che riesce ad insaccare il tap-in vincente. Frosinone-Venezia 0-1.

Termina un primo tempo sostanzialmente equilibrato, sbloccato solo nel finale dalla fiammata di Forte.

Doppia sostituzione per i gialloazzurri al rientro dagli spogliatoi: esce la punta Novakovich, al suo posto Iemmello, Tribuzzi al posto di Boloca.

I ciociari riprendono il gioco con più convinzione ma i leoni si difendono con ordine.

Al 55’ arriva il raddoppio arancioneroverde: tiro-cross di Di Mariano, sembra un pallone innocuo, ma il rimbalzo tradisce Bardi che viene beffato sul palo più distante.

Il Frosinone accorcia le distanze al 61’: calcio di punizione di Tribuzzi, Salvi di testa alle spalle di Pomini, Iemmello la tocca in rete.

Girandola di sostituzione per entrambe le squadre, al 78’ Zanetti prudentemente passa al 4-4-2 con Johnsen che scala sulla fascia.

Dopo i tre minuti di recupero concessi da Amabile, termina l’incontro con il risultato di Frosinone- Venezia 1-2.

Il commento di mister Zanetti

Gli arancioneroverdi tornano a casa con tre punti pesantissimi che li proiettano in piena zona playoff staccando proprio il Frosinone che allunga la striscia negativa a nove partite. Nel turno infrasettimanale, martedì, i leoni ospiteranno in casa la Cremonese, mentre i ragazzi di Nesta, giocheranno in trasferta con l’Ascoli.

Most Popular

Recent Comments