domenica, Giugno 16, 2024
HomeNotizie Locali ItaliaVenezia MetropolitanaNasce il bosco del cinema di Venezia: all'isola della Certosa piantati oltre...

Nasce il bosco del cinema di Venezia: all’isola della Certosa piantati oltre 100 alberi dedicati ai vincitori dei Leoni d’oro

Tempo di lettura: 2 minuti

VENEZIA – Un bosco dedicato alla settima arte, che contribuirà a valorizzare l’isola della Certosa e ripiantumare il suo territorio. E’ l’obiettivo del progetto “Bosco del cinema”, un’iniziativa del ministero per la Transizione ecologica realizzata con il Comune di Venezia, i Carabinieri per la Biodiversità, Connect4Climate-World Bank e insieme all’Ong Green Cross Italia e alle Film Commission di Veneto e Sardegna in occasione della 78. Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia. I Carabinieri del Raggruppamento Biodiversità pianteranno sul suolo dell’isola, posta di fronte al Lido di Venezia, oltre 100 alberi dedicati ad altrettanti vincitori e vincitrici dei Leoni d’Oro alla carriera degli ultimi dieci anni di Mostra del cinema e ai film che si sono distinti per l’alto valore ambientale, premiati con il Green Drop Award, il premio assegnato da Green Cross nel corso della Mostra.

Crediti fotografici: Città di Venezia

La ‘foresta cinematografica’ sarà composta da alberi di specie autoctone, prodotte da semi selezionati nei centri nazionali Carabinieri di Biodiversità Forestale di Pieve Santo Stefano (AR) e Peri (VR). La scelta è caduta sull’isola della Certosa come scrigno di biodiversità e luogo simbolo di rinascita naturale e culturale, grazie alla sua storia e al piano di riforestazione in corso.

Crediti fotografici: Città di Venezia

Il progetto, che mira a coniugare arte e natura, è stato illustrato nel pomeriggio di oggi alla presenza, tra gli altri, dell’assessore comunale all’Ambiente; di Marco Mastroianni, responsabile Direzione Sviluppo, Promozione della Città e Tutela delle Tradizioni e del Verde Pubblico del Comune e dell’attrice Ottavia Piccolo, la quale ha messo a dimora l’albero dedicato a Roberto Benigni, il più recente vincitore del Leone d’Oro. Tanti gli esponenti dell’arma dei Carabinieri che hanno preso parte all’evento: tra loro il generale Antonio Pietro Marzo, il comandante provinciale Mosè De Luchi, il comandante della Forestale Pierangelo Baratta e quello del Raggruppamento Biodiversità Raffaele Pio Manicone.

Crediti fotografici: Città di Venezia

Il bosco del cinema, oltre ad essere concepito come una sorta di “walk of fame” green, ha anche un proposito educativo per le giovani generazioni, e comprende attività educative rivolte alla cittadinanza e alle scuole di ogni ordine e grado, con la partecipazione dell’Arpa Veneto e della Veneto film commission. Inoltre, contribuirà alla creazione di un più ampio bosco, diffuso su tutto il territorio nazionale, e composto di circa 60.000 alberi messi a dimora nel corso di quest’anno. La realizzazione del bosco diffuso è il proposito del progetto nazionale “Un albero per il futuro”, un’iniziativa di educazione ambientale promossa dal ministero per la Transizione ecologica e di quello dell’Istruzione, insieme ai Carabinieri.

Crediti fotografici: Città di Venezia

“L’obiettivo è sensibilizzare i giovani sull’importanza di piantare un albero” hanno spiegato gli uomini della Forestale. Tutte le piante messa a dimora saranno inserite in una mappa virtuale sul sito www.unalberoperilfuturo.it tramite il quale gli studenti delle scuole italiane potranno seguirne l’evoluzione e monitorare il risparmio di anidride carbonica realizzato nel corso del tempo.

Most Popular

Recent Comments