domenica, Giugno 16, 2024
HomeCalcioCalcio FemminileVenezia 1985 - Portogruaro Calcio Femminile 5-1. Le leonesse calano il pokerissimo...

Venezia 1985 – Portogruaro Calcio Femminile 5-1. Le leonesse calano il pokerissimo nel derby

Tempo di lettura: 4 minuti

Marcon – Nella settima giornata di campionato di Serie C Femminile (girone b), le ragazze di mister Murru ospitano al Nereo Rocco di Marcon la formazione del Portogruaro Calcio femminile di mister Maggio. Derby molto sentito dalle due formazioni, divisa in classifica da soli due punti.

Le nero-oro scendono nuovamente fra le mura di casa sulle ali dell’entusiasmo dopo la prima vittoria casalinga della scorsa settimana, ottenuta per tre reti a una sul Villorba Calcio. Mister Murru punta ad allungare a tre la striscia delle vittorie consecutive. Le granata arrivano a Marcon galvanizzate dalla partita vinta in casa con la Sambenedettese per sei reti a zero. Mister Maggio tenterà in colpaccio in laguna, per superare in classifica le leonesse.

Mister Murru deve fare i conti con alcune assenze: Conedera, Malvestio, Tosatto e Roncato.

Crediti fotografici: Sportveneto

Partono forte le padrone di casa che al secondo minuto si procurano già un paio di azioni pericolose: la prima si sviluppa sulla destra con Canciello che crossa al centro, arriva in velocità Longato, scarica in porta, ma Papandrea è attenta e respinge. La seconda azione si sviluppa come in precedenza sulla destra da Canciello, questa volta il ventidue nero-oro entra in area in diagonale e tenta il tiro, ma la palla esce di un soffio oltre il secondo palo.

Al 9′ sono ancora le leonesse a farsi pericolose: sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra, battuto da Canciello, interviene Centasso con un colpo di testa preciso in diagonale dai venti metri, la palla sorvola l’area piccola, Conventi ancora di testa, non riesce ad imprimere precisione e manda di poco a lato, a portiere battuto.

C’è molto agonismo in campo e la partita è particolarmente spigolosa. E’ evidente che entrambe le formazioni lottano per vincere.

Le nero-oro sbloccano il risultato al 31′: l’azione si sviluppa nuovamente dalla destra con Tasso, cross dalla trequarti per Conventi che dal limite dell’area arriva come un falco e con una mezza girata, colpisce al volo trafiggendo Papandrea. Venezia 1, Portogruaro 0.

Al 34′ le granata pareggiano su calcio di rigore: su un cross dalla sinistra, interviene Paccagnella per colpire con i pugni la palla, ma nell’uscita travolge un’avversaria. Il direttore di gara non ha dubbi e concede il penalty. Dagli undici metri si incarica Battaiotto che non sbaglia. Venezia 1, Portogruaro 1.

Il momentaneo pareggio dagli undici metri del Portogruaro con Battaiotto. Crediti fotografici: Sportveneto

Al 41′ le padrone di casa hanno la possibilità di passare in vantaggio per la concessione di un calcio di rigore, dal dischetto si incarica Tasso, ma il tiro è centrale e il portiere riesce a bloccare.

Dopo tre minuti di recupero oltre il 45esimo il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi.

Un primo tempo sostanzialmente equilibrato, la sblocca Conventi con un gran tiro al volo, la recupera Battaiotto su rigore, Tasso spreca un penalty a quattro minuti dalla fine. Le due formazioni si affrontano a visto aperto, parecchio agonismo in campo con tre ammonizioni fra le lagunari.

Nella ripresa le padrone di casa entrano in campo con una marcia in più e al 48′ mettono la freccia: palla lavorata sulla destra da Tasso, passaggio a Longato al limite dell’area, converge per l’accorrente Conventi che con un magnifico tap-in mette nel sacco. Doppietta del capitano nero-oro. Venezia 2, Portogruaro 1.

Crediti fotografici: Sportveneto

Al 60′ sono ancora le padrone di casa ad andare vicino al goal con un tiro dal limite di Tasso a fil di palo, l’estremo difensore riesce a deviare in corner con la punta dei guanti.

Passa appena un minuto e le leonesse siglano la terza rete: palla centrale di Longato, serve Canciello che si smarca velocemente sulla sinistra, la ventidue nero-oro anticipa il portiere con un tocco sotto di fino ed insacca sul secondo palo. Venezia 3, Portogruaro 1.

E’ ormai un assedio alla porta granata.

Ennesima occasione per il Venezia al 72′: stupendo cross di Tasso dall’out di destra per l’accorrente Boschiero che tira al volo, ma la palla supera di poco il montante.

Al 76′ arriva il poker nero-oro con una stupenda punizione dai trenta metri di Gastaldin che con una precisa parabola, va ad infilarsi sotto la traversa. Venezia 4, Portogruaro 1.

All’80’ le nero-oro dilagano con la quinta rete: azione insistita di Boschiero sulla sinistra, supera un difensore e converge al centro per Baldan che con un delizioso pallone di prima libera Longato che batte l’estremo difensore. Venezia 5, Portogruaro 1.

Reazione d’orgoglio granata all’84: dopo un batti e ribatti in area nero-oro, la palla arriva a Matiz che tira da quattro/cinque metri, Paccagnella vola d’istinto e con una grandissima parata, salva il risultato.

La parata d’istinto di Paccagnella che neutralizza il tiro di Matiz. Crediti fotografici: Sportveneto

Il signor Dancelli concede cinque minuti di recupero oltre il novantesimo, ma non succede più nulla.

Il Venezia 1985 si aggiudica con personalità i tre punti e vince la seconda partita consecutiva in casa.

Una partita dai due volti quella vista oggi al Rocco, una prima frazione combattuta e a larghi tratti equilibrata, un secondo tempo a senso unico, dove le leonesse hanno preso in mano il pallino della partita rifilando quattro reti ad un Portogruaro che non ha saputo reagire agli arrembaggi nero-oro.

Con la vittoria odierna la squadra di mister Murru si assesta al quinto posto con dodici punti, superando lo Jesina Femminile sconfitto dal Villorba per due a zero, ed il Venezia FC che ha pareggiato con il Merano per tre a tre, entrambe a undici punti. Con la sconfitta odierna il Portogruaro scivola al decimo posto.

Nella prossima sfida, le leonesse saranno ospiti a Merano nella difficile trasferta con le prime della classe del Meran Woman, il Portogruaro ospiterà in casa la formazione della Rinascita Doccia.

TABELLINO

Le formazioni:

Venezia Calcio 1985: 1 Paccagnella, 6 Bortolato (23 Scaroni 62′), 27 Vivian, 14 Baldassin, 4 Amidei, 22 Canciello (19 Boschiero 66′), 2 Gastaldin (17 Fusetti 78′), 90 Centasso, 16 Tasso, 9 Longato (11 Guizzonato 82′), 45 Conventi (20 Baldan 79′). Allenatore: Murru

Portogruaro Calcio Femminile: 1 Papandrea, 2 Minutello, 3 Gava Vittoria (19 Piovesan 50′), 4 Di Leonardo (16 Rovereto 73′), 5 Chiarot, 6 Gava Carlotta, 7 Raicovi, 8 Spollero (15 Durigon 54′), 9 Matiz, 10 Gashi (18 Bigaran 59′), 11 Battaiotto. Allenatore: Maggio

Marcatori: 31′, 48′, Conventi (VEN), 34′ Battaiotto (R) (POR), 61′ Canciello (VEN), 76′ Gastaldin (VEN), 81′ Longato (VEN)

Ammonizioni: 22′ Conventi (VEN), 33′ Bortolato (VEN), 40′ Baldassin (VEN), 85′ Battaiotto (POR).

Note: 41′ rigore sbagliato di Tasso (VEN)

Arbitro: A. Dancelli di Brescia Assistenti: E. Rui e M. Ouertani di Treviso.

Stadio: Stadio Comunale Nereo Rocco di Marcon (VE)

Most Popular

Recent Comments