venerdì, Giugno 21, 2024
HomeSportVenezia: Maxi Jena – Sina Centurion Palace vince la Venice Hospitality Challenge

Venezia: Maxi Jena – Sina Centurion Palace vince la Venice Hospitality Challenge

Tempo di lettura: 2 minuti

VENEZIA – L’VIII edizione della Venice Hospitality Challenge ha visto sul gradino più alto del podio Maxi Jena – Sina Centurion Palace condotta dallo skipper sloveno Milos Radonjic. La regata, che ha segnato un nuovo record di partecipanti con sedici Maxi Yacht in gara appartenenti a quattro diverse nazioni, come sempre si è svolta interamente sul percorso cittadino della Serenissima fra il bacino di San Marco e il Canale della Giudecca. Partenza bellissima con 6-8 nodi da Est-Nord-Est dove fin da subito Maxi Jena ha preso la testa mantenendola fino al traguardo. Il vento poi è calato favorendo le imbarcazioni più piccole e leggere, comunque una splendida regata con continui rovesciamenti di fronte nelle retrovie.    

Crediti fotografici – Carlo Borlenghi

Venice Hospitality Challenge 2021 – Classifica finale

Classe 1

1 Maxi Jena – Sina Centurion Palace

2 Way of Life – The Gritti Palace

3 Arca SGR – Ca’ Sagredo

Classe 2

1 Anemos – JW Marriott

2 Bamar Ancilla – Hotel Excelsior

3 Kiwi – Londra Palace

Crediti fotografici – Carlo Borlenghi

La cerimonia di premiazione si è svolta alle Zattere dove il presidente dello Yacht Club Venezia Mirko Sguario ha espresso grande soddisfazione: ”Incredibile la coincidenza numerica di quest’anno! 16 barche, oggi è il 16 ottobre e festeggiamo i 16 secoli dalla fondazione della nostra meravigliosa e unica città. L’Hospitality è il volto migliore di Venezia e rappresenta le più alte tradizioni marinare che l’hanno resa grande nella storia. Ci tengo a ricordare che Venezia è sempre stata intimamente legata all’unicità dei suoi valori culturali che, come i pali che sostengono i suoi magnifici palazzi, affondano le radici nel mare. Gli hotel che partecipano alla Venice Hospitality Challenge e che hanno aderito fin dalla prima edizione, rappresentano il prestigio e l’accoglienza di una città che non cessa di stupire il mondo da milleseicento anni.

Crediti fotografici – Carlo Borlenghi

Mirko Sguario e l’Assessore al Turismo Simone Venturini hanno consegnato ai vincitori il prestigioso cappello del doge, realizzato appositamente dalla storica vetreria Ars Cenedese di Murano. Paolo Morra, General Manager del Sina Centurion Palace, ha espresso viva soddisfazione per la vittoria dell’imbarcazione abbinata al famoso hotel veneziano. 

Nel primo pomeriggio i getti d’acqua dei rimorchiatori hanno scandito la partenza delle imbarcazioni da San Marco verso il Lido con un giro di boa tra il Lido e Sant’Elena, per poi tornare alla Giudecca fino all’Hilton Molino Stucky con un altro giro di boa e infine proseguire fino all’arrivo nel bacino di San Marco. Ad arbitrare la competizione il giudice internazionale Alfredo Ricci, Stella D’Oro al merito sportivo CONI, che ha presieduto il comitato coadiuvato dal giudice nazionale Gianfranco Frizzarin, da Emilia Barbieri e Alina K.Dix.

Most Popular

Recent Comments