venerdì, Giugno 21, 2024
HomeSportCalcioVenezia Pisa 1-1: si decide tutto nel primo tempo, Gliozzi risponde allo...

Venezia Pisa 1-1: si decide tutto nel primo tempo, Gliozzi risponde allo squillo di Novakovich

Tempo di lettura: 4 minuti

VENEZIA – In occasione della sesta giornata del campionato di Serie BKT, i ragazzi di mister Javorčić ospitano in casa il Pisa di mister Maran.

Derby fra repubbliche marinare. Avvio di campionato difficile per entrambe le squadre: i leoni, reduci dalla sconfitta esterna contro la Spal di domenica scorsa, non hanno ancora vinto in casa, i nerazzurri, su sei partite giocate, hanno raccolto solo un punto.

Mister Javorčić si affida al 3-5-2: esordio stagionale per Mäenpää tra i pali, il reparto difensivo si affida a Modolo, in mediana Andersen, con Busio in cabina di regia. Tandem d’attacco con la coppia Pohjanpalo – Novakovich.

Mister Maran punta sul 4-3-1-2: in difesa Canestrelli prende il posto di Rus, a centro campo Nagy preferito a Toure, esordio dal primo minuto per Gliozzi in coppia con Sibilli nel reparto offensivo.

In campo, nei primi minuti le squadre si studiano sulla mediana.

Fiammata dei padroni di casa all’ 8′: sventagliata di Anderson, Candela la tocca dai venticinque metri per Fiordilino che calcia a colpo sicuro, il palo salva il Pisa.

Gli arancioneroverdi manovrano bene ma faticano in fase conclusiva.

Al 40′ sono i leoni a sbloccare il risultato: passaggio perfetto di Pohjanpalo in area per Novakovich che si gira e spara una fiondata di destro all’incrocio che non da scampo a Nicolas. Venezia 1, Pisa 0.

Passano appena quattro minuti ed i nerazzurri raggiungono il pari: lancio in avanti di Calabresi, Gliozzi brucia Ceccaroni e di destro deposita nel sacco alle spalle di Mäenpää. Venezia 1, Pisa 1.

Il direttore di gara non concede recupero ed al 45′ manda le squadre negli spogliatoi.

Fiammata iniziale degli arancioneroverdi che sfiorano il goal con Fiordilino, il suo tiro va ad infrangersi sul legno. Una prima frazione equilibrata, con le squadre molto aggressive ma poco precise in fase di realizzazione. Decidono il primo tempo due lampi negli ultimi minuti di gioco: squillo di Novakovich all’incrocio, risponde quattro minuti dopo Gliozzi proprio allo scadere, brucia in velocità Ceccaroni e trafigge Mäenpää.

Nessun cambio nella ripresa.

Le squadre non riescono ad alzare il ritmo di gioco.

Occasione pericolosa per i padroni di casa al 56′: da calcio d’angolo Ceccaroni prova a girarla di testa, Nicolas vola e devia in out. Dal successivo corner ancora Ceccaroni di testa, Modolo sul secondo palo non riesce ad inquadrare la porta e la palla esce a fil di palo.

I leoni si fanno nuovamente pericolosi al 62′: filtrante di Andersen per Pohjanpalo, legnata di destro, Nicolas copre sul suo palo.

Al 65′ Javorčić chiama il primo cambio, Haps prende il posto di Andersen.

Al 71′ espulso Ionita, il ventitré pisano, già ammonito in precedenza, entra pesante su Busio, si prende il secondo giallo e lascia i nerazzurri in dieci uomini.

Al 78′ Maran riassesta la squadra con una doppia sostituzione: escono Sibilli e Marin, al loro posto entrano rispettivamente Piccinini e Mastinu.

Gli arancioneroverdi si riversano tutti in attacco.

Occasionissima per i lagunari all’80’: da corner, Wisniewski sfiora il palo a Nicolas battuto.

Anche Javorčić all’81’ opta per un doppio cambio: escono Candela e Ullmann, dentro Johnsen e Cheryshev.

Ultimi due cambi per il Pisa: staffetta in avanti fra Gliozzi e Cisse, Toure al posto di Tramoni.

Gli i leoni non riescono ad approfittare della superiorità numerica.

Il direttore di gara concede quattro minuti di recupero oltre il 90′.

Cambio incomprensibile al 92′ chiamato dal tecnico del Venezia con Pierini che prende il posto di Modolo.

Al termine dei quattro minuti di recupero il direttore di gara chiude le ostilità mandando le squadre sotto la doccia.

L’incontro si chiude in parità. Gli arancioneroverdi creano maggiormente nella ripresa, ma falliscono in fase conclusiva. Partitone di Nicolas che salva il risultato sulle due occasionassime di Ceccaroni e Pohjanpalo.

In sala stampa il tecnico del Venezia Ivan Javorčić ha analizzato il match:

“Possiamo dire che oggi avremmo meritato di vincere. Veniamo da una settimana difficile, con tante defezioni e problemi, e questi ragazzi hanno dimostrato il loro valore nonostante la condizione in cui ci siamo trovati. Il segnale lanciato oggi, per quanto mi riguarda, è stato positivo.

La squadra è più che mai rappresentata dal suo stato d’animo: oggi siamo partiti molto bene, abbiamo mantenuto il possesso e trovato il vantaggio, per poi subire cinque minuti dopo. Anche emotivamente, questa squadra sta sopportando tanto. C’è reazione, la scelta del modulo di oggi ha sicuramente dato qualcosa per le caratteristiche dei giocatori che avevamo a disposizione. In campo ho visto molto equilibrio, qualità e grinta nelle posizioni giuste. Non vincere una partita dopo una prestazione del genere pesa, ma sono contento dei ragazzi”.

L’autore della rete del momentaneo vantaggio arancioneroverde Andrija Novakovich:


“Personalmente, sono molto contento della rete segnata oggi, anche se siamo delusi dal risultato. Ci è mancata un po’ di fortuna oggi, abbiamo spinto fino all’ultimo e non possiamo lamentarci della prestazione. Siamo una squadra forte, la qualità non manca: dobbiamo trovare più fiducia in noi stessi per sbloccare il campionato”.

I padroni di casa non riescono a sfruttare la superiorità numerica, espulso Ionita per doppia ammonizione. Lagunari e pisani si dividono la posta che serve a poco ad entrambi.

Turno di pausa per le Nazionali, nella settima giornata di campionato, fra due settimane, i leoni faranno visita al Cagliari, mentre i nerazzurri saranno ospiti del Perugia.

TABELLINO

Le formazioni:

VENEZIA FC: 1 Mäenpää, 2 Wišniewski, 6 Busio, 11 Novakovic, 13 Modolo (25 Pierini 92′), 16 Fiordilino, 20 Pohjanpalo, 27 Candela (21 Cheryshev 81′), 31 Ullmann (17 Johnsen 81′), 32 Ceccaroni, 38 Andersen (5 Haps 65′). Allenatore: I Javorčić.

PISA SC: 1 Nicolas, 5 Canestrelli, 8 Marin (18 Mastinu 78′), 9 Gliozzi (99 Cisse 86′), 16 Nagy, 17 Sibilli (36 Piccinini 78′). 98 Beruotto, 23 Ionita, 27 Tramoni (15 Toure 86′), 33 Calabresi, 93 Barba. Allenatore: R. Maran

Marcatori: Novakovich 40’ (VEN), Gliozzi 44’ (PIS)

Ammonizioni – Venezia: Ceccaroni, Modolo, Wišniewski Pisa: Calabresi, Barba, Marin

Espulsioni – Pisa: Ionita 

Arbitro: D. Perenzoni Assistenti: P. Dei Giudici, A. Severino Quarto uomo: K. Bonacina

VAR: D. Paterna AVAR: N. Pagliardini

Biglietti venduti: 1.826 di cui 542 ospiti

Abbonati: 964

Totale spettatori: 2.790

Totale incasso: € 40.598,61

Most Popular

Recent Comments