domenica, Giugno 16, 2024
HomeCalcioCalcio FemminileUn goal per tempo, il derby fra Venezia 1985 e Vicenza finisce...

Un goal per tempo, il derby fra Venezia 1985 e Vicenza finisce in parità 1-1

Tempo di lettura: 3 minuti

MARCON – Derby veneto nell’undicesima giornata di campionato di Serie C femminile (girone b). Le ragazze di mister Murru ospitano la formazione del Vicenza Calcio Femminile.

In classifica, sono tre i punti di vantaggio del Vicenza su Venezia.

Le biancorosse sbarcano al Rocco, forti di una roboante vittoria casalinga con la Sambenedettese per nove reti a zero ed una striscia di cinque vittorie consecutive. Mister Dalla Pozza non vuole distrazioni e si aspetta di allungare il passo verso la parte alta della classifica.

Le leonesse tornano fra le mura amiche, dopo l’amaro pareggio con la Triestina di domenica scorsa. Mister Murru si aspetta grande concentrazione, consapevole della caratura della avversarie, ma con tutta l’intenzione di giocarsi il derby alla pari.

Crediti fotografici: Venezia Calcio 1985

Le formazioni scendono in campo con una fascia viola al braccio, come segno di partecipazione alla “Giornata Mondiale della Prematurità” che si tiene ogni anno il 17 novembre. Tale iniziativa, ha il compito di portare a conoscenza, sensibilizzare ed informare sulla prevenzione del parto pretermine, sulla nascita prematura, e sul percorso di crescita dei bambini che alla nascita sono ricoverati in un reparto di cure intensive.

In campo sono le nero-oro a creare la prima occasione pericolosa al 7′: pallone lavorato da Longato che passa a Gastaldin, si libera al centro del limite dell’area, il due lagunare tira di prima intenzione, ma il pallone va alto sopra il montante.

Biancorosse molto attive in fase di costruzione, ma il muro difensivo delle lagunari non si fa trovare impreparato.

Le leonesse sbloccano inaspettatamente il risultato al 17′: bel pallone sulla sinistra di Longato, cross al centro per Tosatto sugli undici metri che nonostante la marcatura della difesa, riesce a girarsi e a calciare in porta, un difensore interviene sulla linea, ma non riesce e deviare la traiettoria ed il pallone va nel sacco. Venezia 1, Vicenza 0.

Reazione di carattere del Vicenza che si fa pericolosa al 24′: l’azione si sviluppa sulla destra, il pallone arriva a Sule che come un cobra si gira e tira, ma il pallone va a colpire l’esterno della rete.

Le ospiti costringono il reparto difensivo nero-oro agli straordinari ed al 26′ provano l’affondo: lancio lungo della difesa vicentina che sorprende le lagunari, Basso si invola verso la porta, entra in area dalla sinistra, interviene Baldassin che in un primo momento recupera, ma il nove biancorosso riesce a riprendere il pallone e calciare in porta, Paccagnella è attenta e devìa in corner.

Dopo due minuti oltre il 45esimo il signor Ziliani manda le squadre negli spogliatoi.

Una prima frazione in mano alla squadra ospite, molto forte in fase costruttiva. Il fortino nero-oro regge. Leonesse pronte alla zampata in contropiede appena ne hanno l’occasione. Bravissima Tosatto a sfruttare una delle poche occasioni concesse dalle vicentine. Mister Murru ha saggiamente schierato il tridente, Tosatto, Longato e Canciello, con grande velocità nelle gambe.

Mister Dalla Pozze dovrà cercare di alzare ulteriormente il baricentro della squadra ed aumentare la pressione sulla difesa nero-oro, con un occhio alle ripartenze delle avversarie.

Al 20’st arriva il pareggio delle ospiti: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla arriva a Basso, in sospetto fuorigioco che davanti al portiere segna. A nulla sono valse le proteste delle lagunari nei confronti del guardalinee che non ha alzato la bandierina. Il direttore di gara convalida la rete. Venezia 1, Vicenza 1.

Reazione del Venezia con palla centrale che arriva a Gastaldin, il due nero-oro ci prova dai venticinque metri, Palmiero è attenta e para con tranquillità.

Il Vicenza spinge sull’acceleratore ed al 42′ sfiora il sorpasso: cross dalla destra, calcia Basso sul secondo palo, ma la palla esce facendo la barba al sette.

L’arbitro concede quattro minuti di recupero prima di mandare le due squadre sotto la doccia.

Il derby termina con un pareggio, tutto sommato giusto per quello che si è visto in campo. Una partita combattuta fino alla fine.

Nella seconda frazione sono le ospiti ad andare in rete con Basso.

Il Vicenza rallenta la sua corsa, interrompendo la striscia delle cinque vittorie consecutive. Il Venezia gioca la sua partita con ordine portando a casa un buon punto.

Nella prossima sfida di campionato, le ragazze di mister Murru saranno ospiti della capolista Bologna, il Vicenza ospiterà la Rinascita Doccia.

TABELLINO

Formazioni:

VENEZIA CALCIO 1985: 1 Paccagnella, 6 Bortolato, 27 Vivian (15 Wester 6’st), 14 Baldassin, 4 Amidei, 7 Tosatto (16 Tasso 21’st), 90 Centasso, 2 Gastaldin, 23 Scaroni, 9 Longato, 22 Canciello (17 Fusetti 12’st). Allenatore: G. Murru

VICENZA CALCIO FEMMINILE: 13 Palmiero, 3 Fasoli, 19 Schiavo, 69 Gobbato (14 Bauce 1’st)(22 Marchiori 18’st) , 4 Missiaggia, 6 Battilana, 16 Sule, 21 Cattuzzo, 9 Basso, 5 Penzo, 7 Montemezzo. Allenatore: M. Dalla Pozza

Marcatori: 17’pt Tosatto (VEN), 20’st Basso (VIC)

Calci d’angolo: Venezia 2, Vicenza 8.

Arbitro: S. Ziliani (Trieste) Assistenti: D. Uva e J. Francia (Mestre)

Stadio: Stadio comunale N. Rocco di Marcon (VE)

Most Popular

Recent Comments