domenica, Giugno 23, 2024
HomeCalcioSerie BDue squilli di Pohjanpalo ed un super Bertinato affondano la Ternana. Sfatato...

Due squilli di Pohjanpalo ed un super Bertinato affondano la Ternana. Sfatato il tabù Penzo 2-1

Tempo di lettura: 4 minuti

VENEZIA – In occasione della quindicesima giornata del campionato di Serie B, i ragazzi di mister Vanoli ospitano al P. L. Penzo di Sant’Elena, la Ternana di mister Andreazzoli.

I leoni tornano fra le mura amiche, dopo l’importante vittoria ottenuta al R. Barbera con il Palermo. Gli arancioneroverdi sono ancora alla ricerca della prima vittoria casalinga della stagione.

La Ternana, a secco di vittorie da cinque gare, cerca la svolta con l’esordio sulla panchina rossoverde di mister Andreazzoli che prende il posto di mister Lucarelli.

4-3-2-1 il modulo deciso da Andreazzoli, nel reparto difensivo Corrado prende il posto di Martella sull’out di sinistra, in mediana Coulibaly preferito a Palumbo, nel reparto offensivo Pettinari fa da prima punta, con Partipilo e Falletti a supporto.

Mister Vanoli decide per il 3-5-2. Esordio tra i pali dal primo minuto per Bertinato che prende il posto di Joronen, fermato da un affaticamento muscolare. Confermato il resto della formazione che ha battuto il Palermo, con il tandem d’attacco Pohjanpalo-Johnsen e Zampano e Candela sulle fasce.

Prima del fischio d’inizio, le due squadre hanno osservato un minuto di raccoglimento a centrocampo per onorare la memoria delle vittime della tragedia che ha colpito l’isola di Ischia.

Pronti, via! Gli arancioneroverdi partono meglio, Pohjanpalo firma la rete del vantaggio dopo appena nove minuti. Reazione dei rossoverdi che spingono sulla trequarti. Gli ospiti si rendono pericolosi sulle palle ferme. Mantovani sfiora il pari di testa su corner al 20′.

La rete del momentaneo pareggio arriva su rigore al 37′: carambola in area dopo una punizione, il pallone schizza sul braccio di Crnigoj, il direttore di gara assegna il penalty, dopo essere andato a rivedere l’azione al monitor del Var, Falletti segna con un cucchiaio centrale.

Al 44′ Pettinari si fa neutralizzare da Bertinato con i piedi.

In pieno recupero è nuovamente Pohjampalo, servito splendidamente da Johnsen, a firmare la rete del vantaggio arancioneroverde. Doppietta per il finlandese!

Nella ripresa assistiamo ad una gara totalmente aperta dove entrambe le squadre potrebbero segnare in qualsiasi momento.

Ternana vicina al pari al 58′ con Tessmann che spazza un possibile tap-in di Pettinari, su una palla non trattenuta da Bertinato. Al 71′ è lo stesso Bertinato a compiere un miracolo su un tiro di Agazzi. In un paio di occasioni è Partipilo a far tremare il Penzo, al 76′ non inquadra la porta di un soffio di testa, all’86’ è ancora un super Bertinato a metterci una pezza con la punta dei guanti. L’ultimo sussulto arriva al secondo minuto di recupero con un destro piazzato di Capanni, ma l’estremo difensore arancioneroverde è insuperabile.

Parecchie occasioni sprecate anche dai padroni di casa: Jonhsen al 69′ viene neutralizzato da Iannarilli, una clamorosa traversa colpita dai venticinque metri di Busio al 79′ ed un clamoroso errore di Ceppitelli all’84’ che spara in orbita a un metro dalla linea di porta.

La cura Vanoli si vede, partita dopo partita. I leoni infrangono la maledizione del Penzo ed allungano a due, la striscia delle vittorie consecutive dopo quella di Palermo.

Pohjampalo con la sua doppietta e Bertinatio con degli autentici miracoli su Partipilo, Agazzi e Capanni, sono i due eroi indiscussi del trionfo arancioneroverde.

Al termine del match, intervengono in sala stampa il tecnico del Venezia, Paolo Vanoli ed il portiere Bruno Bertinato.

Paolo Vanoli:

“Ero sicuro che Bertinato meritasse il posto da titolare e lo ha dimostrato con la sua costante voglia di migliorare. Abbiamo reagito bene alla rete del pari, ma dobbiamo ancora mettere più personalità e velocità nell’azione di gioco, con meno pigrizia. Mi è piaciuto lo spirito combattivo che tutti i ragazzi hanno dimostrato, hanno capito quanto fosse importante portare una vittoria in casa che mancava da tempo.

Adesso dobbiamo pensare alla prossima gara e a tutte le sfide fino alla sosta, che saranno per noi fondamentali. La squadra è giovane e ha qualità per crescere: domani si torna al lavoro, soprattutto dal punto di vista fisico, per poter giocare al meglio per l’intera durata della partita. Per quanto sia normale volere tutto e subito, non sarebbe realistico: stiamo lentamente uscendo da un momento negativo, ma va fatto un passo dopo l’altro. La Ternana è stato un avversario ostico, che ci ha messo in difficoltà nel primo tempo, ma la vittoria è stata meritata”.

Bruno Bertinato:

“La tensione era tanta, anche se voglio sempre farmi trovare pronto, ma la doppia parata nel primo tempo mi ha dato fiducia per il resto della partita. Sono molto contento di aver contribuito a dare una vittoria ai tifosi di casa, di cui ho sentito il calore alla fine del match.

In preparazione alla mia prima partita da titolare ho provato a non pensare all’emozione, concentrandomi sullo studio dell’avversario e pensando ai miei riferimenti in porta: Alisson e Buffon. Sono a Venezia da tanti anni, e la società mi ha sempre dato fiducia, consentendomi di trovare il mio spazio. Sono stato paziente e ho lavorato duramente, e vedere la gioia dei miei compagni, del presidente e di tutto lo staff mi ha ripagato degli sforzi”.

Turno infrasettimanale nella sedicesima giornata di campionato. Giovedì prossimo i lagunari saranno ospiti del Modena, mentre la formazione di Andreazzoli giocherà la gara di anticipo mercoledì sera in casa contro il Cagliari.

TABELLINO

Formazioni:

Venezia FC: 12 Bertinato, 2 Wiśniewski, 7 Zampano, 8 Tessmann, 17 Johnsen (25 Pierini 83′), 20 Pohjanpalo (25 Pierini 75′), 23 Ceppitelli, 27 Candela (6 Busio 64′), 32 Ceccaroni, 33 Črnigoj (16 Fiordilino 83′), 38 Andersen (5 Haps 64′) Allenatore: P. Vanoli

Ternana Calcio: 1 Iannarilli, 2 Coulibaly (16 Rovaglia 67′), 4 Sorensen, 10 Falletti (18 Moro 87′), 13 Mantovani, 14 Di Tacchio (7 Capanni 87′), 21 Partipilo, 23 Diakite, 29 Cassata (20 Paghera 67′), 32 Pettinari (34 Agazzi 67′), 91 Corrado. Allenatore: A. Andreazzoli

Marcatori: 9′, 47′ Pohjanpalo (VEN), 37′(R) Falletti (TER)

Arbitro: G. Camplone Assistenti: D. Margani e G. Massara Quarto Uomo: G. Aureliano Var: A. Giua, Avar: G. Paganessi

Spettatori:

Biglietti venduti: 1773 di cui 284 ospiti Incasso Biglietti: 15.983,50€

Abbonati: 969 Rateo abbonamenti: 17.890,59€

Totale spettatori: 2442 Totale incasso: 33.874,09€

Most Popular

Recent Comments