domenica, Giugno 23, 2024
HomeCalcioSerie BGrande prova di maturità del Venezia che batte la capolista Parma 3-2

Grande prova di maturità del Venezia che batte la capolista Parma 3-2

Tempo di lettura: 5 minuti

VENEZIA – La nona giornata del campionato di Serie B 2023/2024 è teatro di un incontro calcistico mozzafiato al Pier Luigi Penzo tra il Venezia e il Parma. In un duello tra due squadre in grande forma, il Venezia, attualmente al terzo posto in classifica con 18 punti (5 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta), sta affrontando il Parma, capolista con 20 punti (6 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta).

Entrambe le squadre stanno mostrando un notevole appetito per la vittoria in questa partita cruciale, e i numeri prima del fischio d’inizio danno un’idea dell’importanza dell’incontro. Il Venezia ha realizzato 14 gol e subito 8, mentre il Parma ha segnato 18 gol e ne ha subiti 7, confermando la loro forza offensiva e solidità difensiva.

La storia recente degli scontri diretti tra Venezia e Parma in Serie B ha un sapore nostalgico, poiché il Venezia non ha vinto contro il Parma dal lontano 1963. Da allora, ci sono stati tre successi del Parma e quattro pareggi in sette incontri. Tuttavia, il Venezia è determinato a spezzare questa serie negativa.

Il Parma ha anche una striscia di successi in trasferta da difendere, avendo vinto tutte le ultime quattro partite fuori casa in Serie B. Questa striscia vittoriosa è in corso dal 2007 ed è condivisa solo con l’Arezzo. Inoltre, il Parma può vantare il miglior attacco del campionato, con 16 gol segnati. Non solo, ma è la squadra più prolifica sia nel primo tempo, con sette gol, che nel secondo tempo, con nove gol, in Serie B.

Alla vigilia della partita, il Pier Luigi Penzo è pronto ad accogliere i tifosi per questo affascinante scontro tra due squadre decise a fare la differenza in Serie B. Il Venezia, desideroso di bissare il successo contro il Modena, mira a ridurre il gap in classifica rispetto al Parma, ancora imbattuto in questa stagione.

L’allenatore Vanoli del Venezia deve fare i conti con l’assenza del portiere Joronen, optando per l’esordio stagionale di Bertinato tra i pali. In attacco, schiera il tandem Gytkjaer-Pohjanpalo, mentre Ellertsson e Lella sono adattati sulle fasce per rafforzare la manovra offensiva.

La tensione è palpabile, e il pubblico attende con trepidazione l’inizio della partita. Quella che si preannuncia come un’epica sfida in Serie B è pronta a scattare.

Primo Tempo:

L’inizio della partita ha visto entrambe le squadre cercare di prendere il controllo, ma è stato il Parma a cercare di imporsi per primo.

  • Al 12′, il Parma è stato vicinissimo al vantaggio quando Di Chiara ha servito un assist impeccabile a Benedyczak, il cui potente tiro ha colpito il palo, facendo tremare i tifosi del Venezia.
  • Le azioni in campo sono state intense, con sfide corpo a corpo e contrasti in mezzo al campo, evidenziando la fame di vittoria di entrambe le squadre.
  • Al termine del primo tempo, il punteggio era ancora bloccato sullo 0-0. Nonostante le occasioni per entrambe le squadre, nessuna è riuscita a sfondare completamente la difesa avversaria. Il Parma ha sfiorato il gol con Sohm, ma il suo tiro è volato sopra la traversa.

Secondo Tempo:

La ripresa è stata spettacolare, con il Venezia che ha preso il comando della partita in modo fulminante.

  • Appena iniziato il secondo tempo, al 46′, il Venezia ha segnato il gol del vantaggio. Busio ha sfondato la difesa del Parma e ha insaccato la palla con un tiro preciso, portando i tifosi di casa in delirio.
  • Il Parma non si è fatto abbattere e ha cercato di rispondere. Al 51′, Bernabe ha cercato un tiro dal limite dell’area, ma il suo tentativo è stato deviato da Busio. La situazione si è fatta incerta con le proteste per un presunto tocco di braccio in area.
  • Al 54′, il VAR è intervenuto e l’arbitro Minelli ha assegnato un rigore al Parma per un fallo di mano di Busio. Benedyczak ha calciato il penalty in modo impeccabile, portando il punteggio sul 1-1.
  • Il Venezia ha reagito subito. Al 63′, da un calcio d’angolo, Osorio ha fermato la palla per Idzes, che ha servito Tessmann. Quest’ultimo ha siglato un gol spettacolare con un potente tiro di sinistro che ha colpito il palo prima di finire in rete.
  • Al 78′, il Venezia ha rafforzato il suo vantaggio. Johnsen ha accelerato lungo il lato del campo e ha crossato per Pohjanpalo, che ha colpito la palla con potenza, siglando il terzo gol per il Venezia.
  • Nel recupero, il Parma ha cercato di rimontare con un gol di Colak, ma il tempo è scaduto prima che potessero completare la rimonta.

Triplice Fischio Finale:

La partita si è conclusa con una vittoria per il Venezia per 3-2, dimostrando la loro forza in questa stagione di Serie B. Questa sfida è stata un’autentica battaglia calcistica, con emozioni, azioni spettacolari, e momenti di grande tensione. Il calcio di Serie B offre sempre sorprese, e questa partita ha confermato ancora una volta il suo fascino e l’incertezza che può regalare. I tifosi arancioneroverdi hanno vissuto una giornata di calcio indimenticabile al Pier Luigi Penzo.

SALA STAMPA

Al termine della sfida tra Venezia e Parma, il tecnico arancioneroverde Paolo Vanoli e Tanner Tessmann hanno così analizzato il match.

Paolo Vanoli:
“Quando si giocano queste grandi partite i dettagli fanno la differenza, siamo stati molto bravi e faccio i complimenti ai ragazzi. La squadra sta crescendo, i ragazzi ci tengono a fare il massimo soprattutto per i nostri tifosi che oggi ci hanno sostenuto in tantissimi. In settimana dobbiamo pensare a lavorare per fare sempre meglio. Io chiedo sempre tanto ai miei giocatori quindi a volte bisogna avere pazienza per vedere i risultati nelle loro prestazioni. Abbiamo gestito bene i 90 minuti, peccato solo per gli ultimi 5 minuti, dobbiamo essere un po’ più lucidi in quelle situazioni e non prendere gol. Siamo stati bravi a non avere avuto paura, abbiamo giocato senza pressioni. Dopo l’1-1 abbiamo avuto un’ottima reazione, portandoci sul doppio vantaggio. E’ solo una partita in ogni caso, il campionato è lungo e noi possiamo sicuramente migliorare in tante cose. Sono tante le squadre che possono stare nelle prime posizioni senza considerare le eventuali squadre sorpresa. Bisogna stare tranquilli e pensare di partita in partita. Abbiamo avuto la sfortuna di perdere Joronen ma allo stesso tempo la fortuna di avere Bertinato, si merita questo palcoscenico e gli faccio i complimenti perché non è mai facile quando si rientra in campo dopo tanto tempo.“

Tanner Tessmann:
“Di solito un tiro come quello del mio gol viene bloccato quando c’è tanto traffico in area ma io non ci ho pensato troppo, ho tirato con l’intento di segnare e sono molto contento di aver aiutato la squadra a raggiungere questa vittoria. Soddisfatto anche della mia prestazione e di quella della squadra, specialmente nel secondo tempo. Vanoli ci dice sempre di non mollare e oggi abbiamo fatto un grande secondo tempo. La vittoria di oggi è importante e ci dimostra che tutto é possibile in questo campionato ma dobbiamo pensare di partita in partita e lavorare sodo in settimana.”

IL TABELLINO

VENEZIA (4-4-2): Bertinato; Candela (dall’80’ Dembelé), Idzes, Altare, Zampano; Lella (dal 70′ Bjarkason), Busio, Tessmann, Ellertsson (dall’80’ Modolo); Gytkjaer (dal 62′ Johnsen), Pohjanpalo (dall’80’ Pierini).
A disposizione: Grandi, Purg, Cheryshev, Ullmann, Andersen, Busato, Olivieri.
Allenatore: Paolo Vanoli.

PARMA (4-2-3-1): Chichizola; Coulibaly, Osorio, Delprato, Di Chiara (dal 70′ Ansaldi); Bernabé, Hernani; Man (dal 59′ Mihaila), Sohm (dal 59′ Begic), Benedyczak (dal 69′ Colak); Bonny.
A disposizione: Turk, Corvi, Balogh, Hainaut, Circati, Zagaritis, Haj.
Allenatore: Fabio Pecchia.

Arbitro: D. Minelli Assistenti:E. Raspollino e G Di Giacinto Quarto Uomo: A. Calzavara VAR: M Irrati, AVAR: G. Miele
Ammoniti: Hernani, Di Chiara.
Marcatori: 46′ Busio (V), 54′ rig. Benedyczak (P), 63′ Tessmann (V), 78′ Ellertsson (V), 90+3′ Colak (P).

Totale spettatori: 9360 di cui ospiti 516 per un incasso totale di 127.386,20€

Most Popular

Recent Comments