domenica, Giugno 23, 2024
HomeCalcioCalcio FemminileIl Rinascita Doccia recupera due goal e ferma il Venezia 1985 2-2

Il Rinascita Doccia recupera due goal e ferma il Venezia 1985 2-2

Tempo di lettura: 4 minuti

MARCON – Una bellissima giornata di sole, caratterizzata dal qualche raffica di vento, fa da cornice alla ventesima giornata di campionato di Serie C femminile (girone b), in cui le ragazze di mister Murru ospitano al Nereo Rocco di Marcon la Rinascita Doccia.

Le rossoblu provengono da una striscia di due risultati utili consecutivi: un pareggio casalingo con il Villorba e una vittoria in trasferta con la Sambenedettese. Le toscane hanno bisogno di punti per uscire dalla zona retrocessione e tenteranno il tutto per tutto per portare a casa punti preziosi.

Prestazioni altalenanti per le leonesse che dopo la grande vittoria casalinga ottenuta sulla Sambenedettese, hanno perso in trasferta il derby con il Padova. Mister Murru proverà ad invertire la rotta e portare a casa i tre punti.

Dopo nove mesi di assenza, torna nuovamente in campo Elisa Dalla Santa, recupero record per Lei che dopo soli sei mesi dall’intervento al ginocchio, con grandissima forza di volontà e grande lavoro, torna a calcare il rettangolo di gioco. L’otto nero-oro partirà dalla panchina.

Prima del fischio d’inizio dell’incontro, le squadre osservano un minuto di raccoglimento per le vittime delle tragedia del naufragio di Cutro.

Sul terreno di gioco sono le leonesse al 5’pt a sbloccare il risultato: l’azione si sviluppa da un lancio dalla trequarti di Gastaldin sul secondo palo per Longato che arriva in corsa, tira, Mazzanti respinge, ma è la stessa Longato a riprendere la palla che deposita in rete. Venezia 1, Rinascita Doccia 0.

Le lagunari si fanno pericolose al 14’pt: da un batti e ribatti sul limite sinistro, la palla arriva sui piedi di Fusetti che calcia di prima intenzione con l’interno destro, andando a colpire la traversa.

Sono ancora le padrone di casa a farsi pericolose al 34’pt: azione insistita nell’area avversaria, dopo un paio di tentativi di Gastaldin e Fusetti, all’ennesima ribattuta arriva Boschiero che con un secco destro, trafigge Mazzanti a fil di palo. Venezia 2, Rinascita Doccia 0.

La reazione delle rossoblu non si fa attendere, al 36’pt provano l’affondo con un gran contropiede di Del Giudice, l’undici fiorentino scarica un bellissimo diagonale, ma Skofelt è attenta e riesce a deviare in corner.

Il direttore di gara concede un minuto di recupero oltre il novantesimo, prima di mandare le squadre negli spogliatoi.

Un primo tempo a trazione anteriore per le padrone di casa. Nonostante una prestazione non propriamente brillante, le nero-oro conducono la gara per due reti a zero.

Nella ripresa, al 1’st sono le ospiti ad avere l’occasione per dimezzare lo svantaggio: con un tiro dalla distanza, il pallone impatta sul braccio di Bortolato che teneva attaccato al corpo. Il direttore di gara non ha dubbi ed assegna il penalty alle avversarie. Ad incaricarsi dagli undici metri è Campi, il tiro è teso e preciso e va ad insaccarsi a fil di palo alla sinistra di Skofelt. Venezia 2, Rinascita Doccia 1.

Passano appena tre minuti ed al 4’st il Rinascita Doccia recupera lo svantaggio: l’azione nasce da un lancio lungo delle toscane, pasticcio in area fra Amidei e Skofelt, ne approfitta Brunetti che ruba il pallone alle due e con un preciso pallonetto buca il portiere. Venezia 2, Rinascita Doccia 2.

Al 13’st le padrone di casa provano a reagire con un tiro dai venticinque metri di Baldan, Mazzanti in qualche modo riesce a deviare in corner.

Ancora in avanti le nero-oro al 18’st: palla lavorata sulla fascia destra da Tosatto, cross morbido sul secondo palo per l’accorrente Gastaldin che di testa manda di poco a lato.

Le lagunari tentano il tutto per tutto per riprendere in mano la partita.

Il rientro sul terreno di gioco di Elisa Dalla Santa

Al 26’st mister Murru decide di far entrare Elisa Dalla Santa, dopo nove mesi di assenza dal campo di gioco e sei dall’intervento al ginocchio, rientra in campo la bomber nero-oro. La otto lagunare prende il posto di Baldan.

Al 32’st le leonesse ci riprovano con un lancio di Gastaldin per Dalla Santa che entra in area e libera il tiro, Mazzanti riesce a deviare.

Al 41′ è ancora il Venezia a provare l’affondo con una punizione di Longato che esce di poco sopra il montante.

Il signor Pasquetto concede quattro minuti di recupero oltre il 90′.

Sul finale c’è ancora il tempo per un ultimo arrembaggio nero-oro: al 49’st Dalla Santa va in affondo sulla sinistra, cross al centro per Longato che si lancia in una spettacolare rovesciata che sfiora l’incrocio dei pali e va altra sopra la traversa.

Con l’ultimo tentativo delle padrone di casa termina l’incontro.

Un match nel complesso mal gestito da parte delle padrone di casa che nonostante qualche difficoltà sono riuscite a chiudere il primo tempo avanti di due reti.

Nella seconda frazione, sono le ospiti ad andare due volte in rete. Un rigore al primo minuto ed un errore difensivo quattro munti dopo, mandano in confusione le padrone di casa. A nulla servono i cambi del tecnico lagunare, e nonostante l’ingresso di Dalla Santa (che impegna subito il portiere), il Venezia non riesce a sfondare la retroguardia della Rinascita Doccia.

Un ottimo risultato per le ospiti che allungano a tre la striscia dei risultati utili consecutivi. Molto meno soddisfatte le padrone di casa che si vedono rimontare due reti senza riuscire a reagire, perdendo di fatto l’occasione per poter riscattare la sconfitta nel derby con il Padova del turno precedente.

Nella ventunesima giornata, il Venezia Calcio 1985 sarà ospite del Villorba, mentre la Rinascita che ha già disputato la gara con il Meran woman il 5 marzo scorso, domenica prossima, non avrà impegni di campionato.

TABELLINO

Formazioni
VENEZIA 1985: 12 Skofelt, 6 Bortolato (90 Centasso 10’st), 14 Baldassin, 21 Cecchinato, 4 Amidei (45 Conventi 34’st), 27 Vivian, 20 Baldan (8 Dalla Santa 26’st), 2 Gastaldin, 19 Boschiero (24 Conedera 22’st), 9 Longato, 17 Fusetti (7 Tosatto 10’st). Allenatore: Murru

RINASCITA DOCCIA: 1 Mazzanti, 2 Metti, 3 Aiello (18 Battistini 7st’), 4 Biolo (15 Innocenti 1’st), 5 Sabatino, 6 Nigro, 7 Mancin, 8 Papi (14 Fedele 26’st), 9 Xhemaj, 10 Campi (16 Reina 40’st), 11 Del Giudice (19 Brunetti 1’st). Allenatore: Bellucci

Direttore di gara: G. Pasquetto da Crema Assistenti: S. Crepaldi e M.Behlke da Mestre

Marcatori: 5′ Longato, 34′ Boschiero, 1’st Campi (R), 4’st Brunetti.

AMMONIZIONI: 1’st Bortolato, 9’st Gastaldin, 38’st Cecchinato, 41’st Mancin 47’st Sabatino.

Calci d’angolo: 6-1 per il Venezia 1985

Stadio: Stadio Nereo Rocco di Marcon (VE)

Most Popular

Recent Comments