domenica, Giugno 23, 2024
HomeCalcioSerie BZampata vincente del Venezia che supera al Penzo il Palermo

Zampata vincente del Venezia che supera al Penzo il Palermo

Tempo di lettura: 3 minuti

VENEZIA – In occasione della trentatreesima giornata del campionato di Serie B, i ragazzi di mister Vanoli ospitano il Palermo di mister Corini.

I leoni, reduci dalla sconfitta con la Reggina, cercano punti preziosi contro un Palermo voglioso di agganciare la zona play-off.

Ultima giornata di squalifica per mister Vanoli che viene sostituito in panchina da mister Godinho

Vanoli schiera il 3-5-2 confermando la formazione iniziale delle ultime tre sfide, con la coppia d’attacco Pohjampalo-Johnsen, Milanese ed Ellertsson mezzali.

Anche mister Corini si affida al 3-5-2 con il tandem d’attacco Brunori-Soleri, sulle fasce Aurelio e Valente.

Nella prima frazione, giocata a buoni ritmi, è Brunori a sbloccare il risultato al 5′ lanciato da Verre, bello scatto in campo aperto dalla propria metà campo, buco di Ceppitelli, ed il numero nove rosanero trafigge Joronen. Soleri manca il raddoppio al 14′ solo davanti a Joronen. Al 19′ Johnsen riequilibra la partita sfruttando un rinvio errato di Pigliacelli, il diciassette arancioneroverde lo beffa con un pallonetto dai venticinque metri. Al 41′ il raddoppio dello stesso Johnsen viene annullato dal VAR per posizione irregolare. Un minuto dopo è Pigliatelli che compie un miracolo su Pohjanpalo ma l’azione era viziata dalla posizione di offide di Johnsen.

Nella ripresa è dominio lagunare. Al 58′ Pohjanpalo viene steso in area da una gomitata di Nidelcearu, il direttore di gara non ha dubbi e concede il penalty, è lo stesso venti arancioneroverde al 61′ a siglare il vantaggio. Passano appena due minuti ed al 63′ è Tessmann e segnare la terza rete, un sinistro micidiale che buca Pigliacelli. I leoni si vedono annullare la quarta rete al 73′: Johnsen lavora palla per Candela che lancia una sassata imparabile per Pigliacelli, il VAR annulla il goal per un fuorigioco millimetrico di Johnsen. Arriva la reazione dei rosaneri, prima con il montante colpito da Brunori all’82’, poi con la rete su calcio di rigore di Tutino all’86’.

La partita si chiude con il meritato successo arancioneroverde per tre reti a due. Una seconda vittoria consecutiva in casa, dopo la vittoria con il Como che fa ben sperare in chiave salvezza.

Nella trentaquattresima giornata, i ragazzi di mister Vanoli saranno ospiti della Ternana, mentre la squadra di mister Corini ospiterà il Benevento.

SALA STAMPA

Il tecnico del Venezia Paolo Vanoli e l’attaccante Dennis Johnsen hanno così commentato in sala stampa, l’esito del match.

Paolo Vanoli:

“Fin dalla settimana di preparazione ho visto una squadra in netta crescita, che ha confermato anche oggi le mie sensazioni. Non possiamo fare a meno di notare gli aspetti che potremmo migliorare: facciamo fatica a ingranare, questo ci porta spesso in svantaggio, e una volta rimontato dobbiamo maturare più personalità nella gestione della palla. Ci tengo tantissimo a fare i complimenti al pubblico, oltre che ai miei giocatori: il Penzo deve diventare il fortino della nostra salvezza, noi dobbiamo trascinare i tifosi come loro devono trascinare noi.

Credo che questa squadra abbia ad oggi finalmente un’identità collettiva, pronta al sacrificio, che arriva al risultato attraverso il gioco. I frutti del duro lavoro maturano sempre sulla distanza, a volte la preoccupazione del risultato tende a frenare le prestazioni, ma anche questo fa parte del percorso della crescita della rosa. Ancora una volta le sostituzioni hanno portato l’esito sperato dal punto di vista tattico, e sono contento del rientro in campo del capitano Marco Modolo. I punti di oggi hanno un peso specifico particolare per noi, la classifica si accorcia e ogni vittoria è pesante, soprattutto considerando il percorso a ostacoli che abbiamo affrontato in questa stagione”.

Dennis Johnsen:

“Sono contento di aver colto il tempo giusto per andare a segno con il gol di oggi, volevo dare il mio contributo per cambiare le sorti di una partita per noi molto importante. Sento di essere nel mio stato di forma migliore della stagione, e questo mi rende felice non solo dal punto di vista personale, ma anche per il supporto che posso dare alla squadra avendo trovato la quadratura dal punto di vista della condizione. Devo davvero ringraziare i nostri tifosi oggi, so che non è sempre stato facile sostenerci, ma adesso è davvero il momento giusto per riempire il Penzo e raccogliere i frutti del loro e nostro sacrificio”.

TABELLINO

Formazioni:

VENEZIA FC: 66 Joronen, 7 Zampano, 8 Tessmann, 167 Johnsen, 20 Pohjanpalo (11 Novakovich 88′), 23 Ceppitelli (13 Modolo 66′), 27 Candela, 30 Svoboda, 44 Carboni, 62 Milanese (38 Andersen 46′), 77 Ellertsson (21 Cheryshev 46′). Allenatore: Lino Godinho

PALERMO FC: 22 Pigliacelli, 5 Gomes (14 Broh 66′), 9 Brunori, 15 Marconi, 18 Nedelcearu, 26 Verre (7 Tutino 66′), 27 Soleri (19 Vido 75′) , 28 Saric, 30 Valente (11 Masciangelo 66′) 31 Aurelio (3 Sala 75′), 37 Mateju. Allenatore: Eugenio Corini

Arbitro: Matteo Gariglio Assistenti: Niccolò Pagliardini, Marco D’Ascanio Quarto Uomo: Luigi Catanoso VAR: Antonio Di Martini AVAR: Oreste Muto

Marcatori: 5′ Brunori (PAL), 19′ Johnsen (VEN), 61′ Pohjanpalo (Rig.) (VEN), 63′ Tessmann (VEN), 86′ Tutino (Rig.) (PAL)

Possesso palla: Venezia 43%, Palermo 57%

Corner: Venezia 6, Palermo 3.

Totale spettatori: 5911 di cui 421 ospiti Incasso biglietti: 62.461,87€

Most Popular

Recent Comments