domenica, Giugno 23, 2024
HomeCalcioCalcio FemminileIl Bologna, neo-promosso in Serie B, si inchina al Venezia 1985. Prima...

Il Bologna, neo-promosso in Serie B, si inchina al Venezia 1985. Prima sconfitta stagionale per le rossoblu

Tempo di lettura: 4 minuti

MARCON – Nel ventisettesimo turno di campionato di Serie C femminile girone B, le leonesse del Venezia 1985 ospitano in casa la capolista Bologna Women.

Le ragazze di mister Brigantini, domenica scorsa, con quattro turni d’anticipo, si sono matematicamente aggiudicate la vittoria del campionato e la promozione in Serie B, dopo aver travolto in casa il Portogruaro Calcio Femminile (8-1). Le rossoblu hanno vinto meritatamente il campionato senza aver mai subito una sconfitta ed aver rimediano un solo pareggio. Gelmetti e compagne puntano a chiudere il campionato imbattute. Obiettivo per questo match, è chiaramente il bottino pieno.

Obbiettivi di tutt’altro tipo per le nero-oro che quest’anno lottano per evitare i play-out. Dopo una serie di quattro risultati negativi su cinque gare, la scorsa settimana le lagunari sono riuscite ad ottenere un importante pareggio con il Vicenza Calcio Femminile che ha dato respiro alla classifica e morale alle ragazze. Sulla carta, la sfida odierna si prospetta quasi impossibile, ma visto che fino a prova contraria la palla è rotonda e tutto può accadere, le leonesse stringono i denti e scendono in campo con l’obiettivo principale di non perdere.

L’infermeria delle nero-oro torna a farsi affollata: Baldassin che domenica scorsa si è infortunata al ginocchio, Conedera e Cecchinato. Anche mister Murru non potrà sedere in panchina in quanto convalescente da un forte attacco febbrile, al suo posto siederà Camilli.

Le leonesse scendono in campo determinate e trovano la prima occasione al 6’pt: l’azione si sviluppa con uno splendido lancio dalla sinistra a tagliare tutto il campo per Tosatto che si invola superando un difensore, tocca un pallonetto di prima, supera il portiere, ma la palle esce di poco sopra il montante.

Passano due minuti e Longato scalda i guanti di Sassi dai 25 metri che neutralizza senza problemi.

All’11’pt sono nuovamente le padrone di casa a provarci con una bella percussione di Tasso dalla sinistra verso il centro, calibra il tiro dal limite dell’area, ma Sassi è sempre molto attenta e fa sua la sfera.

Le venete non si fanno intimorire dalla capolista e creano parecchie occasioni interessanti.

Al 14’pt ci prova Longato che riceve da rimessa laterale sulla destra, entra in area, scaglia una sassata in porta, ma l’estremo difensore riesce a deviare sopra la traversa.

Al 18’pt sono le rossoblu ad impegnare la retroguardia di casa: uno – due velocissimo al limite dell’area che permette a Gelmetti di liberare il tiro, Paccagnella interviene con i piedi in uscita, deviando in corner.

Al 24′ sono nuovamente le lagunari a farsi pericolose: l’azione nasce da una bella combinazione fra Conventi e Tasso, quest’ultima preme sulla fascia sinistra, entra in area, supera un’avversaria, va al tiro, ma Sassi compie un miracolo sull’angolino basso, deviando in corner.

Al 37′ è il Venezia a passare in vantaggio: gran lancio di Gastaldin a superare tutta la difesa, nella corsa Tosatto riesce a superare tutte le avversarie, si presenta a tu per tu con il portiere e segna. Venezia 1, Bologna 0.

Dopo tre minuti di recupero oltre il 45′, il signor Falleni manda le squadre negli spogliatoi.

Un gran primo tempo, giocato con grinta ed agonismo da entrambe le sponde. Le nero-oro hanno contrastato bene le avversarie, a cui hanno concesso solo due occasioni pericolose. Diga difensiva nero-oro perfettamente regolata. Lagunari corsare, approfittano di una grande intuizione di Gastaldin per Tosatto che sblocca il risultato e le porta avanti di una lunghezza.

Nella ripresa, brivido lungo la schiena per gli spettatori del Rocco al 4’st: da un batti e ribatti dentro l’area del Venezia, la palla arriva ad Antolini che scarica in porta, Paccagnella riesce a salvare il risultato con l’aiuto del legno.

Sono ancora le emiliane a rendersi pericolose al 18’st: l’azione si sviluppa sulla destra, respinge la difesa, la palla arriva fra i piedi di Spallanzani che tira una fiondata, Paccagnella riesce a respingere.

Passano appena due minuti e la capolista ci riprova dai venticinque metri, l’estremo difensore nero-oro compie un miracolo deviando la sfera che va a stamparsi sul montante prima di uscire.

Ora è un assalto delle ospiti.

Al 43’st il Bologna sfiora nuovamente il pari: corner dalla destra, Paccagnella respinge di pungno, Colombo tira al volo dal dischetto del rigore, ma la sfera esce alta sopra la traversa.

Il triplice fischio del direttore di gara, dopo cinque minuti di recupero oltre il novantesimo, decreta la vittoria del Venezia.

Una vittoria meritata, combattuta e difesa fino all’ultimo respiro.

Il Bologna ha fatto di tutto per recuperare lo svantaggio, trovando un muro difensivo quasi invalicabile. Rabbia per “la prima della classe” che nonostante la grandissima forma dimostrata per tutta la stagione, inciampa proprio qui al Rocco, incassando la prima sconfitta stagionale, dopo l’unico pareggio ottenuto alla prima campionato con il Centro Storico Lebowski.

Punti pesantissimi per la squadra di casa che le permette di allungare il passo dalla zona calda della classifica a cinque punti dal Villorba.

Prestazione maiuscola delle nero-oro che hanno dimostrato sul campo di valere molto più di quanto dice l’attuale posizione in classifica.

Sconfitta a parte, il Bologna continua a viaggiare in solitario verso la Serie B.

Nella ventottesima giornata, le emiliane ospiteranno la Triestina, mentre le leonesse faranno visita al Centro Storico Lebowski, per una partita molto importate in chiave play-out.

TABELLINO

Formazioni:

VENEZIA CALCIO 1985: 1 Paccagnella, 6 Bortolato, 27 Vivian, 5 Malvestio, 4 Amidei, 7 Tosatto, 2 Gastaldin (19 Boschiero 32’st), 16 Tasso, 90 Centasso, 45 Conventi (17 Fusetti 39’st), 9 Longato. Allenatore: Camilli

BOLOGNA WOMEN: 12 Sassi, 5 Asamoah, 17 Bonacini (3 Sciarrone 1’st), 15 Trombin (20 Spallanzani 15’st), 14 Zanetti (18 Giuliani 37’st), 2 Alfieri, 11 Gelmetti, 16 De Biasi, 9 Colombo, 10 Antolini, 19 Arcamone (13 Benozzo 1’st). Allenatore: Brigantini

Arbitro: L. Falleni di Livorno. Assistenti: J. Francia e A. El Mottaki di Mestre

Marcatori: 37’pt Tosatto (VEN)

Ammoniti: 25’st Sciarrone (BOL), 45’st Bortolato (VEN), 46’st Spallanzani (BOL).

Espulsi: 47’st Sciarrone (doppia ammonizione) (BOL)

Corner: 7-5 per il Bologna Women

Stadio: Nereo Rocco di Marcon (VE)

Most Popular

Recent Comments