domenica, Giugno 23, 2024
HomeCalcioSerie BCa' Venezia - Le informazioni tecniche sulla nuova casa del Venezia FC

Ca’ Venezia – Le informazioni tecniche sulla nuova casa del Venezia FC

Tempo di lettura: 7 minuti

STRUTTURA DI PROGETTAZIONE E DI DIREZIONE DEI LAVORI

TFE Ingegneria Srl – Pianiga (VE) – AI Progetti Srl – Mestre (VE)

Ing. Zefferino Tommasin – Coordinamento generale, Progettazione MEP (impianti meccanici, elettrici, speciali, prevenzione incendi), Direttore Lavori, coordinatore della sicurezza;

Per. Ind. Andrea Pellizzato – Responsabile progetto (Project Manager), Direzione operativa generale e MEP;

Arch. Andrea Borin – Concept e progettazione architettonica, direzione operativa opere civili e strutture;

Ing. Valentina Corras – Progetto strutture

Arch. Robert Vicentini – Consulente di interior design

TEAM COORDINAMENTO PROGETTO VENEZIA FC

Venezia FC S.p.A. – Mestre (VE) 

Arch. Renzo Rolani – Responsabile Lavori

Gianluca Santaniello – Direttore Area Business

Ing. Andrei Lefter – Facilities

Matteo Lombardi – Operations

Nicola Olivieri – Operations

LE FASI PROGETTUALI

Studio del concept per affidamento incarico di progettazione: Gennaio 2021

Progetto preliminare: Febbraio 2021

Progetto definitivo: Aprile 2021

Progetto esecutivo lotto 1: Maggio 2021

Progetto esecutivo lotto 2: Agosto 2021

Progetto esecutivo variante: Gennaio 2023

TFE Ingegneria e AI Progetti hanno impiegato uno staff continuativo di circa 20 persone tra Architetti, Ingegneri, Periti per la redazione della progettazione preliminare, definitiva, esecutiva e per la direzione delle opere.

L’interazione ed il coordinamento tra progettisti ed i referenti del Venezia F.C. è stato quotidiano, analizzando ogni singolo dettaglio sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista delle necessità di organizzazione del club. 

IL CENTRO SPORTIVO – MASTER PLAN

Il Centro Sportivo Taliercio è la nuova casa per la comunità calcistica, dove, un rinnovato assetto dei campi da gioco e delle infrastrutture, ospiterà i settori giovanile, primavera, prima squadra maschile e femminile. 

L’impianto è stato progettato secondo la normativa CONI e i criteri infrastrutturali della Lega Serie A, Campionato di Primavera e Serie A femminile.

Al suo interno sono presenti le seguenti dotazioni sportive esterne:

  • N.4 campi sportivi in erba naturale (A, B, E, F);
  • N.1 area portieri in erba naturale (C);
  • N.2 campi sportivi in erba sintetica (S, D);

Alle quali sono stati integrati i seguenti ambiti funzionali:

  • Zona Servizi;
  • Lavanderia;
  • Spogliatoi Settore Giovanile;
  • Spogliatoi Settore Primavera;
  • Palestra Settore Giovanile / Primavera;
  • Spogliatoi Settore Femminile;
  • Headquarter (con spogliatoi Prima Squadra e Sede amministrativa)

Il LOTTO DI LAVORI N°1

Il lotto di lavori denominato “N°1” è stato eseguito nell’anno 2021 e ha previsto la realizzazione della nuova lavanderia, degli spogliatoi settore giovanile e Primavera, della palestra dedicata al settore giovanile/ Primavera nonché il rifacimento del campo principale in erba sintetica, la realizzazione di un nuovo campo sempre in erba sintetica e la realizzazione di un nuovo campo in erba naturale.

IL CUORE DEL PROGETTO: L’EDIFICIO HEADQUARTER  

L’edificio Headquarter, è il cuore del progetto del Ca’ Venezia, in quanto nuova sede amministrativa e sportiva del Venezia FC.

Questo edificio è concepito non solo come una casa ma come un palazzo. L’architettura, infatti, reinterpreta in chiave moderna i caratteri e le strutture tipologiche degli edifici veneziani più rappresentativi.

Al Piano Terra sono presenti le funzioni tecniche con destinazione sportiva, mentre al Piano Primo (o Piano Nobile) tutte le funzioni corporate (amministrative e di rappresentanza). L’edificio è caratterizzato da un loggiato che costeggia tutto il perimetro che si affaccia sul “mare verde” dei campi di calcio.

L’ingresso principale da via Vendramin, porta ad una zona semi-pubblica a doppia altezza dove sono collocate le funzioni di accoglienza con reception, uno spazio relax semi-pubblico con ristoro (Zona Dining e Living) e una Sala Stampa, nonché sono presenti gli elementi di distribuzione verticale (scala elicoidale e ascensore) per raggiungere il piano superiore.

Nella restante parte del Piano Terra, oltre la zona di Controllo accessi / Filtro, sono presenti le funzioni dedicate agli sportivi con un progressivo incremento del grado di privacy delle stesse:

  • Sala spinning e sala video;
  • Uffici per il Personale Tecnico (Team Manager, Allenatori, ecc..);
  • Sale Mediche e Fisioterapiche;
  • Spogliatoio per Allenatori;
  • Palestra con doppia altezza e ampia vetrata apribile per permettere sessioni di allenamento anche all’esterno, in stretto contatto visivo con i campi da gioco dedicati alla Prima Squadra;
  • Spogliatoio circolare dedicato alla Prima Squadra con annessi locali di servizio (Lavanderia, Crioterapia, Guardaroba, ecc..) destinato a 32 giocatori.

Al Piano Primo, invece, è collocata tutta la parte corporate – amministrativa dove, nella porzione di edificio rivolta verso via Vendramin, è presente una Sala polifunzionale. Da qui, inoltre, è possibile accedere ad un’ampia terrazza esterna (in copertura all’edificio dedicato a bar-ristorante) per eventi semi-pubblici.

Perimetralmente a tutto l’edificio è presente una Loggia, concepita come prolungamento esterno degli spazi interni. 

CONCEPT GENERALE DEL PROGETTO HEADQUARTER CA’ VENEZIA

ARCHITETTURA E STRUTTURE

HQ
HQ (spazi chiusi)1.895m2
P01.177m2
P1718m2
HQ (spazi esterni)592m2
Loggia373m2
Terrazza219m2

Principali superfici per destinazioni d’uso:

Area tecnica (comprensiva di spogliatoi e spazi per atleti e staff): 680 mq

Area corporate: 500* mq (per un totale di posti di lavoro (N. 6 al piano terra / N.40 al piano primo)

*zona al P1

Area pubblica: 520 mq (piano terra 377 mq / piano primo 145 mq)

Dimensioni edificio

Larghezza 38

Lunghezza 66,5 m

Struttura

La struttura dell’edificio è a telaio in calcestruzzo armato (strutture in elevazione in pilastri/setti e strutture orizzontali con travi gettate in opera, travi R.E.P e solai alveolari prefabbricati).

Architettura

I rivestimenti esterni sono in lastre di gres porcellanato a spessore ridotto (tipo Laminam) per quanto riguarda la parte pubblica dell’edificio (posizionata al piano terra), mentre la restante parte dell’edificio è in cappotto rasato. I serramenti, invece, sono a taglio termico in alluminio.

L’edificio presenta murature esterne in laterizio, mentre quelle interne sono in laterizio al piano terra e in cartongesso o vetrate al piano primo.

Le finiture interne, sono molto varie e si adattano alle funzioni presenti:

  • Aree pubbliche con pavimento in calcestruzzo levigato, intonaco bianco, boiserie e controsoffitti lignei
  • Aree sportive con pavimentazioni in gres fine porcellanato, intonaco o rivestimenti in gres fine porcellanato
  • Aree corporate con pavimentazioni flottanti in gres fine porcellanato, intonaco / pareti vetrate.

IMPIANTISTICA

La struttura è dotata delle tecnologie impiantistiche di ultima generazione, basate su sistemi a fonte di Energia Rinnovabile, costituite sostanzialmente da macchine in Pompa di Calore con sorgente aerotermica e integrazione fotovoltaica.

La configurazione edilizia, caratterizzata da un elevato isolamento termico ed un attento controllo della radiazione solare, consente di ottenere la certificazione NZEB ed una classificazione energetica A4, con una copertura energetica rinnovabile certificabile oltre il 60%, già adeguata al recente D.Lgs. 199/2021, del novembre 2021.

Gli impianti sono stati progettati e realizzati con particolare attenzione verso la sostenibilità ambientale. 

Principali caratteristiche impiantistiche

  • Utilizzo di sistemi in pompa di calore ad alta efficienza per la generazione termo-frigorifera e produzione di acqua calda sanitaria;
  • Sistemi di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso con recupero di calore ad altissima efficienza che permette di garantire ambienti salubri con riduzione dei rischi legati alla salute delle persone (Inquinanti, batteri, virus)
  • Sistemi di termoregolazione e supervisione realizzato con regolazione puntuale per singolo ambiente. Tali sistemi sono conformi alla classe A secondo la norma EN 15232;
  • Impianti e terminali a bassa temperatura diversificati a seconda della tipologia di utilizzo al fine di migliorare il confort micro-climatico degli utenti e garantire una maggior ottimizzazione dei consumi;
  • Impianti di illuminazione con apparecchi a LED ad alta efficienza;
  • Sistema BMS per gestione illuminazione, climatizzazione e gestione energia, controllo carichi, acquisizione allarmi scattati interruttori e gestione dei sistemi oscuranti
  • Impianto antintrusione e controllo accessi;
  • Impianto di rivelazione e segnalazione allarme incendi;
  • Impianto fotovoltaico avente potenza di circa 25 kWp

Il nuovo Football Center anche di notte mantiene le caratteristiche di elemento riconoscibile grazie ad un sistema di illuminazione che permette di far emergere l’edificio principale che lo sovrasta.

Quando sono ospitati alcuni eventi, inoltre, l’edificio si caratterizza delle cromie societarie, identificandosi in maniera ancora più distintiva all’interno del quadrante sportivo del Taliercio.

Altro aspetto impiantistico da sottolineare è relativo alla raccolta delle acque meteoriche: è stato realizzato un sistema capillare a servizio di tutta l’area del centro sportivo che le raccoglie e le convoglia all’interno di un laghetto artificiale realizzato a tale scopo. Le acque raccolte vengono poi riutilizzate per l’irrigazione dei campi con conseguente riduzione del consumo di risorse idriche a beneficio della sostenibilità ambientale e riduzione dei costi di gestione.

IL CANTIERE DELL’HEADQUARTER

General Contractor:                             Impresa CEV  S.p.A. – Treviso (TV)

Gilberto Vendramin – Direttore Tecnico

Aram Giacomelli – Direttore Tecnico di cantiere

Claudio Zago – Responsabile di cantiere

Subappalti principali:

Impianti elettrici e speciali –                 FO.RO. Srl – Favaro Veneto (VE)

Impianti meccanici –                            Filippetto Srl – Istrana (VE)

Ditte coinvolte nelle varie lavorazioni: circa 20 tutte del territorio

Inizio lavori: 21-04-2022           

fine lavori: 07-06-2023

Totale giorni cantiere: 413 giorni

Fin dalle fasi di progettazione, il cantiere è stato studiato al fine di consentire lo svolgimento delle varie lavorazioni senza interferire con la normale attività del centro sportivo, garantendo la massima sicurezza e fruibilità delle aree. 

La fattiva collaborazione tra Direzione Lavori, Impresa e lo Staff del Venezia FC, con riunioni pluri-settimanali, ha permesso di programmare le attività più rumorose in determinate fasce d’orario per permettere alla Prima Squadra di svolgere gli allenamenti con la massima concentrazione.

Sfidante è stato il rispetto dei tempi contrattuali per realizzazione dell’opera: Erano state infatti previste a contratto delle milestone sulle consegne parziali e finali dell’opera. Il tutto per al fine di consentire l’utilizzo della struttura per l’inizio della prossima stagione sportiva 23/24. Sfida vinta dall’Impresa anche con l’introduzione della variante in corso d’opera.

Numeri significativi del cantiere

  • Durata 413 giorni;
  • Circa 120 maestranze impiegate;
  • 20 ditte coinvolte, tutte del territorio;
  • 1500 metri cubi di calcestruzzo, gettato in opera
  • 1500 metri quadrati di solaio prefabbricato a lastre alveolari pretese, posati in opera
  • 120 tonnellate di acciaio in tondino nervato; 
  • Oltre 10.000 mt di cavi elettrici e speciali installati;
  • Oltre 10.000 kg di lamiera utilizzata per canalizzazioni trattamento e distribuzione dell’aria;
  • Oltre 400 punti controllati dalla supervisione (tra impianti elettrici e termomeccanici)

LE OPERE IN CORSO E FUTURE

La riqualificazione del centro sportivo non finisce con la realizzazione dell’Headquarter. Sono infatti in corso le lavorazioni per la realizzazione del nuovo impianto di illuminazione a servizio del campo sintetico principale e de nuovo campo sintetico. Sono in fase di pianificazione i lavori per la sistemazione esterna della tribuna ed il completamento della viabilità interna.

COMMENTI E RINGRAZIAMENTI

«Ogni edificio di Ca’Venezia, ed in particolare l’Headquarter – commenta l’Arch. Andrea Borin, è stato sviluppato tenendo a mente il valore educativo e formativo che dovrà trasmettere a tutti i settori del club, da quelli sportivi a quelli amministrativi ed operativi».

«Particolare attenzione – sottolinea l’Ing. Zefferino Tommasin, è stata posta all’aspetto energetico e alla sostenibilità ambientale degli edifici. In particolare l’Headquarter è caratterizzato da tecnologie impiantistiche di ultima generazione, elevato isolamento termico ed un attento controllo della radiazione solare e consente di proporre la certificazione NZEB ed una classificazione energetica A4, con una copertura energetica rinnovabile certificabile oltre il 60%».

«E’ stato un lavoro di squadra – spiega Il Project Manager Andrea Pellizzato – caratterizzato dall’interazione ed il coordinamento quotidiano tra i progettisti ed i referenti del Venezia FC, analizzando ogni singolo dettaglio sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista delle necessità di organizzazione del club. 

Il cantiere, grazie alla professionalità e disponibilità delle imprese coinvolte, si è svolto senza particolari problematiche e nel rispetto delle tempistiche concordate, nonostante l’introduzione di una variante in corso d’opera che ha previsto l’ampliamento e la rimodulazione degli spazi interni al fine di migliorare ulteriormente la fruibilità degli spazi».

Most Popular

Recent Comments