venerdì, Giugno 21, 2024
HomeCalcioSerie BSüdTirol corsaro al Penzo, Venezia ko con uno squillo di Tait 0-1

SüdTirol corsaro al Penzo, Venezia ko con uno squillo di Tait 0-1

Tempo di lettura: 3 minuti

VENEZIA – Nella Giornata 21 del campionato di Serie B 2022/23, i ragazzi di mister Vanoli ospitano al Pier Luigi Penzo di Sant’ Elena il Südtirol di Paolo Bisoli.

Gli arancioneroverdi, dopo aver incassato un solo punto nelle ultime tre gare, cercano la gara del riscatto, per uscire al più presto dalla zona caldissima della classifica. I biancorossi, reduci dalla vittoria sul Brescia sbarcano in laguna per confermare la zona play-off.

Mister Vanoli schiera il 3-5-2: esordio dal primo minuto per Jajalo che sale in cabina di regia, in avanti il tandem Pohjampalo – Novakovic con Johnsen e Zampano sulle fasce.

Mister Bisoli opta per il 4-4-2: nel reparto offensivo Odogwu fa da prima punta con Rover a supporto; Casiraghi e Del Col sugli esterni. L’ex Fiordilino arrivato da Venezia in settimana, si siede in panchina.

Una prima frazione molto tattica, caratterizzata da ritmi non particolarmente elevati. Gli arancioneroverdi sono maggiormente propositivi, creano molto ma il muro altoatesino è ben organizzato e non concede spazi nella fase conclusiva. Non si sono registrate occasioni pericolosa. Al 44′ De Col stende Novakovic con una gomitata che gli causa una frattura del setto nasale, il signor Gariglio ed il VAR non rilevano un’azione fallosa, ovviamente Novakovic è costretto ad uscire, al suo posto entra Pierini.

Decisiva nella ripresa la rete di Tait al 76′: l’azione si sviluppa da un traversone di Siega, Marconi ha la meglio su Ceccaroni e Tait trafigge di destro Joronen. Nonostante l’ampio dominio sul possesso palla, i leoni non riescono mai a dare la zampata giusta, la difesa di Bisoli risulta invalicabile. Gli altoatesini riescono a sfruttare una ripartenza per bucare Joronen nell’unico tiro in porta della partita.

Una vittoria del SüdTirol probabilmente immeritata per quanto visto sul campo, ma che pesa come un macigno per la squadra di casa, alla seconda sconfitta consecutiva del nuovo anno, inchiodata al penultimo posto in classifica, davanti solo al Cosenza.

In sala stampa interviengono il tecnico del Venezia Paolo Vanoli e il centrocampista Mato Jajalo per commentare l’esito del match.

Paolo Vanoli:

“Siamo stati fin troppo passivi nel primo tempo, e non dobbiamo cercare giustificazioni: il Südtirol ha giocato bene, noi dobbiamo indagare sulle nostre mancanze. Avremmo dovuto avere più spunti individuali, soprattutto nelle marcature uomo a uomo. La partita andava giocata con pazienza, ma forse non abbiamo avuto la cattiveria necessaria per concludere le occasioni sviluppate.

Dobbiamo alzare la testa, quella di oggi non era l’ultima spiaggia, ma ho parlato con la squadra: da qua fino alla fine, bisogna combattere per ogni singolo punto, per quanto piccolo. Dobbiamo comprendere meglio le dinamiche del gioco: sapevamo che il Südtirol sarebbe stato in grado di finalizzare anche una singola occasione, e così è stato. Adesso dobbiamo pensare al Cittadella e dare coraggio a questa squadra.”

Mato Jajalo:

“Non voglio pensare alla mia prestazione individuale, perché in questo momento contano solo i risultati collettivi. Ognuno di noi deve guardare a sé stesso, consapevole degli errori fatti e desideroso di migliorare. Dobbiamo tirare fuori la mentalità necessaria per uscire da questa situazione. Abbiamo giocato bene fino agli ultimi 25 metri, dobbiamo però tirare di più, sia nell’area che fuori area.

Nella mia esperienza, mi sono trovato altre volte in momenti simili, e so quanto sia inutile puntare il dito l’uno contro l’altro: è necessario rimanere uniti. Mi aspettavo un match difficile contro il Südtirol, che sta facendo soffrire molte squadre: hanno sviluppato il loro gioco, e lo hanno fatto molto bene. In circostanze come queste, abbiamo più che mai bisogno del supporto dei nostri tifosi, a cui chiediamo pazienza e sostegno.”

Nella ventiduesima di campionato, domenica prossima, i leoni giocheranno nuovamente in casa nella sfida diretta con il Cittadella, mentre il SüdTirol ospiterà in casa la Reggina.

TABELLINO

Formazioni:

VENEZIA FC: 66 Joronen, 6 Busio, 7 Zampano, 11 Novakovic (25 Pierini 44′), 17 Johnsen (5 Haps 81′), 8 Jajalo (8 Tessmann 66′), 20 Pohjampalo, 23 Ceppitelli, 30 Svoboda, 32 Ceccaroni, 33 Črnigoj (85 Enem 81′). Allenatore: P. Vanoli

FC SÜDTIROL: 1 Poluzzi, 3 Celli, 4 Curto, 16 Belardinelli, 17 Casiraghi (31 Marconi 74′), 18 Rover (7 Siega 46′), 19 Zaro, 21 Tait, 26 De Col (9 Mazzocchi 46′), 55 Masiello, 90 Odogwu (6 Fiordilino 74′). Allenatore: P. Bisoli

Marcatori: 76′ Tait (SUD)

Corner: 2-2 Possesso palla: Venezia 68%, SüdTirol 32%

Arbitro: M. Gariglio Assistenti: V. Di Gioia e C. Barone Quarto uomo: C. Rinaldi VAR: A. Giua AVAR: D. Rocca

Note: partita iniziata con mezz’ora di ritardo, a causa di un buco sul terreno di gioco prontamente sistemato dai giardinieri del Penzo. Ammonizioni per Rover 5′, Ceppitelli 36′, Casiraghi 55′.

Spettatori: Biglietti venduti 1729, abbonati 993 per un totale spettatori di 2722 ed un incasso di 36.379,07€

Most Popular

Recent Comments