domenica, Giugno 23, 2024
HomeCalcioCalcio FemminileIl Venezia 1985 cala il poker nel derby di Coppa Italia con...

Il Venezia 1985 cala il poker nel derby di Coppa Italia con il Padova

Tempo di lettura: 3 minuti

MARCON – Nel secondo match della fase a gironi di Coppa Italia di Serie C femminile, le ragazze di mister Murru ospitano in casa il Calcio Padova Femminile.

Sono passati solo tredici giorni dalla sfida di campionato fra Venezia e Padova, vinta dalle lagunari, al Vermigli di Padova, per tre reti a due. Quest’oggi, teatro della disfida di Coppa Italia, è il Nereo Rocco di Marcon.

Nella prima gara di coppa, le leonesse hanno battuto al Mazza di Ferrara, l’Accademia Spal per tre reti a zero. Passo falso del Padova Femminile che all’esordio in Coppa, ha perso di misura con il Vicenza Calcio Femminile (1-0).

Le nero-oro tornano fra le mura amiche reduci dalla convincente prestazione di Ferrara, obiettivo di mister Murru è quello di bissare la vittoria del Vermigli, per poter mantenere la testa della classifica del quindicesimo girone. Le biancoscudate hanno la possibilità di riscattare la cocente sconfitta casalinga nel derby e riaprire così la sfida qualificazione.

Per questa gara mister Murru non potrà contare su Giorgia Vivian ed Anna Donà, indisponibili.

Per la prima mezz’ora di gioco le squadre si affrontano sulla mediana.

Al 28’pt sono le ospiti a creare la prima occasione pericolosa: l’azione si sviluppa sulla destra, cross al centro per Plechero che con una grande conclusione di prima, impegna Paccagnella nella respinta.

La reazione delle lagunari non si fa attendere e nella ripartenza, è Dalla Santa ad impegnare Rolfini dai venticinque metri, ma la palla viene deviata in corner.

Al 40’pt sono le padrone di casa a sbloccare il risultato: Dalla Santa approfitta di un rinvio corto di Rolfini, ruba la sfera alle avversarie, supera un difensore e con il portiere in uscita la mette nel sacco, piazzando la palla nell’angoletto lontano. Dalla Santa festeggia con un bellissimo goal il suo ventinovesimo compleanno! Venezia 1, Padova 0.

Al 44’pt sono ancora le leonesse a spingere con una discesa sulla sinistra di Dalla Santa, dal limite dell’area crossa al centro per Tosatto che calcia di prima, ma Rolfini compie una splendida parata deviando in corner.

Al 45’pt arriva il raddoppio nero-oro: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, la palla arriva a Pivetta che dalla linea di fondo sulla destra, crossa al centro per Longato che di testa buca la porta difesa da Rolfini nonostante la deviazione della stessa.

Dopo due minuti di recupero oltre il 45esimo, il direttore di gara manda le squadre a riposo con il Venezia avanti di due lunghezze.

Una prima frazione giocata con grande intensità da entrambe le parti, nero-oro più concrete sotto porta.

Nella ripresa sono le biancoscudate a provare a rientrare in partita ed all’8’st accorciano le distanze: bell’azione in velocità delle padovane, imbucata per Plechero che si infila fra i difensori e supera Paccagnella depositando nel sacco. Venezia 2, Padova 1.

Per una ventina di minuti le squadra lottano senza riuscire a rendersi pericolose.

Al 30’st arriva la terza marcatura delle lagunari: azione sulla sinistra di Tosatto che converge al centro e scaglia un tiro potente che Rolfini riesce a respingere con difficoltà, arriva longato che con un gol di rapina, segna la sua doppietta personale della giornata. Venezia 3, Padova 1.

Il Padova non ha il tempo di riorganizzare le idee che al 33’st arriva il poker nero-oro: su un maldestro rinvio svirgolato dell’estremo difensore patavino, la palla arriva a Fusetti al centro dell’area che di prima calcia e trafigge Rolfini. Venezia 4, Padova 1.

Il direttore di gara concede quattro minuti di recupero oltre il 90esimo prima di decretare la fine dell’incontro.

Il Venezia 1985 riesce nell’impresa di bissare la vittoria dell’ultima sfida di campionato.

Una partita vinta con grinta e con il cuore, allungando a otto, i risultati utili consecutivi di cui sette vittorie. Il Padova fatica tutta la partita a trovare lo specchio della porta. Nelle ripresa le biancoscudate si illudono di recuperare il match con la bella rete di Plechero, ma le nero-oro non vanno ulteriormente in sofferenza, ma anzi reagiscono con grande carattere.

Nella sfida di domenica prossima, le leonesse affronteranno al Rocco il Vicenza Calcio Femminile, nella sfida diretta per accedere alle fasi successive della Coppa Italia. Le ragazze di Murru hanno due risultati su tre a disposizione per passare il turno, avendo due punti di vantaggio.

Il Padova domenica prossima sarà impegnato nelle sfida con le biancazzurre dell’Accademia Spal in una partita che vale solo per le statistiche, in quanto matematicamente escluse entrambe dalla lotta per passare il turno.

TABELLINO

Formazioni

VENEZIA CALCIO 1985: 1 Paccagnella, 2 Gastaldin (19 Boschiero), 15 Favaro (4 Amidei 33’st), 43 Pivetta, 5 Malvestio, 6 Bortolato, 7 Tosatto (17 Fusetti 37’st), 8 Dalla Santa, 9 Longato (25 Nicoletto 40’st), 13 Roncato (24 Conedera 10’st), 90 Centasso. Allenatore: Murru

CALCIO PADOVA FEMMINILE: 1 Rolfini, 4 Fabbruccio (22 Spagnolo 1’st), 5 Paladini, 7 Martinuzzi (11 Carli 22’st), 9 Biasiolo (13 Balestro 30’st), 15 Rizzioli, 20 Ciavatta, 21 Gallinaro (10 Dal Fra 10’st), 24 Spinelli, 27 Plechero, 29 Michelon (8 Panza 1’st). Allenatore: Montresor

Arbitro: De Stefanis della sezione di Udine Assistenti: Pasquesi della sezione di Rovigo e Antonini della sezione di Bassano (VI)

Marcatori: 40’pt Dalla Santa (V), 45’pt, 30’st Longato (V), 8’st Plechero (P), 43’st Fusetti (V)

Ammonizioni: 43’pt Roncato (V), 3’st Panza (P)

Calci d’angolo: 9-2 per il Venezia Calcio 1985

Stadio: Nereo Rocco di Marcon (VE)

Most Popular

Recent Comments