venerdì, Giugno 21, 2024
HomeCalcioCalcio FemminileIl Venezia 1985 rimonta e fa suo il match con la Jesina...

Il Venezia 1985 rimonta e fa suo il match con la Jesina 1-4

Tempo di lettura: 4 minuti

JESI – In occasione della ventiquattresima giornata di Campionato di Serie C Femminile (girone b), le ragazze di mister Murru fanno visita allo Jesina Femminile.

Nella gara d’andata le lagunari si imposero per due reti a zero, in una sfida tutt’altro che facile.

Mella e compagne, proveranno a riscattare la deludente prestazione vista al Rocco di Marcon, per poter uscire velocemente dalla zona calda della classifica.

Le biancorosse tornano fra le mura amiche dopo la brillante vittoria per quattro a tre sul Chieti Femminile, con una striscia di quattro vittorie consecutive.

Le nero-oro sbarcano a Jesi forti della vittoria nel derby casalingo con il Condor Treviso per due rete a zero e con una serie di tre vittorie consecutive.

Sul campo è la Jesina a sbloccare il risultato dopo soli tre minuti. Il Goal arriva direttamente da calcio d’angolo: Gambini si incarica di battere dal corner di destra, un tiro perfetto che va ad infilarsi direttamente nel sacco, sorprendendo sul primo palo Malvestio.

La reazione delle ospiti non si fa attendere. All’ottavo minuto, dalla sinistra Canciello pesca benissimo sulla destra dentro l’area Tosatto che libera il tiro, ma Piersantelli con una miracolosa parata, riesce a deviare sopra la traversa.

Fino al 40′ minuto le due squadre si affrontano sulla mediana, senza creare azioni che possano impensierire le rispettive difese.

E’ proprio al 40′ minuto che la Jesina si rende pericolosa con un bel cross al centro dell’area dalla destra, arriva di prima Mastrovincenzo che scarica un preciso diagonale, ma Paccagnella è attenta e riesce a deviare in corner.

Basta un giro d’orologio per vedere il contropiede delle lagunari: dalla sinistra Longato libera sulla destra Ruggiero che arriva al limite dell’area e scaglia un violento destro che Piersantelli riesce a deviare a lato.

Il direttore di gara non concede recupero ed allo scadere del 45′ minuto, manda le squadre negli spogliatoi.

Una prima frazione molto equilibrata, due squadre che fanno del forcing e della pressione il loro punto di forza. Partita combattutissima a centro campo. Squadra di casa avanti di una rete, grazie allo spettacolare centro di Gambini, realizzato direttamente da calcio d’angolo ad inizio partita.

Al 1’st sono le nero-oro a farsi pericolose con un lancio da centro campo di Malvestio per Dalla Santa che si libera bene e tira, ma la sfera esce a fil di palo.

Al’ 9’st ci riprovano le ospiti con un contropiede sulla destra, Tosatto si invola e dal limite dell’area crossa sul lato opposto per Dalla Santa che calcia di prima, ma il pallone va a scheggiare il palo prima di uscire a lato.

Al 12’st il Venezia riesce a raggiungere il pari: Gastaldin fa suo un bel pallone a centro campo e lancia sulla corsa Dalla Santa che entra in area e batte il portiere. Jesina 1, Venezia 1.

Le biancorosse non ci stanno e si fanno pericolose al 14’st con un bel contropiede, Vivian non riesce a fermare Mella che scaglia un violento tiro dal limite dell’area, ma Paccagnella è attenta e riesce a deviare in corner.

Il Venezia passa in vantaggio al 16’st: calcio d’angolo dalla destra per Longato che da dentro l’area piccola trafigge Piersantelli completando il sorpasso. Jesina 1, Venezia 2.

Più passa il tempo e maggiori sono le azioni pericolose della squadra ospite.

Al 34’st le venete si fanno nuovamente pericolose con Dalla Santa che scatta sulla fascia sinistra fino al limite, crossa al centro per Canciello che tira di prima, ma è un difensore a metterci il piede, giusto per alzare il pallone appena sopra il montante e salvare la porta della squadra di casa.

Basta un minuto alle ospiti per andare nuovamente a rete: le nero-oro rubano palla a centro campo con Ruggero che lancia sullo spazio Dalla Santa, supera due difensori, rientra sul sinistro e calcia dal limite dell’area all’incrocio dei pali, doppietta per l’otto lagunare. Jesina 1, Venezia 3.

La squadra di casa è ormai alla corde e non riesce più a reagire.

Al 42’st il Venezia può beneficiare di un calcio di rigore a causa di un fallo su Dalla Santa, bloccata irregolarmente da due difensori in area. Dal dischetto si incarica Roncato che segna, portando il risultato sul quattro a uno per le ospiti.

Il signor Aka concede cinque minuti di recupero oltre il 90esimo, prima del triplice fischio che pone fine alle ostilità.

Un secondo tempo decisamente a trazione anteriore per il Venezia che non solo riesce a rimontare la rete di svantaggio, ma addirittura riesce a segnarne quattro. Grande prestazione di Elisa Dalla Santa ed in generale di tutta la squadra che con ordine e forza è riuscita a portare a casa i tre punti. Ora sono quattro, le vittorie consecutive delle ragazze di mister Murru.

Nella venticinquesima giornata il Venezia ospiterà in casa il Chieti Femminile mentre lo Jesina Femminile farà visita al Padova Femminile.

TABELLINO

Formazioni:

JESINA FEMMINILE: 21 Piersantelli, 2 Tozzo (23 Zambonelli 29’st), 28 Mastrovincenzo, 19 Ciccarelli (27 Coscia 17’st), 5 Crociani, 55 Daple, 32 Fiorella, 13 Gambini, 9 Corda (24 Mella 12’st), 20 Enriconi (7 Lancioni 12’st), 11 Ventura (10 Cavagna 29’st). Allenatore: Casaccia

VENEZIA CALCIO 1985: 21 Paccagnella, 31 Ruggiero, 5 Malvestio, 43 Pivetta, 27 Vivian (6 Bortolato 29’st), 22 Canciello, 90 Centasso (13 Roncato 7’st), 2 Gastaldin, 8 Dalla Santa, 9 Longato (17 Fusetti 32’st), 7 Tosatto (20 Baldan 30’st). Allenatore: Murru

Arbitro: I.P. Aka della sezione di L’Aquila Assistenti: R. Maroni della sezione di Fermo, A. Pascoli della sezione di Macerata.

Marcatori: 3′ Gambini (Jes), 12’st, 35’st Dalla Santa (Ven), 16’st Longato (Ven), 42’st Roncato (R) (Ven)

Ammonizioni: 14′ Daple (Jes), 14′ Malvestio (Ven), 5’st Ruggiero (Ven), 35’st Dalla Santa (Ven)

Calci d’angolo: 7-7

Stadio: Cardinaletti di Jesi

Most Popular

Recent Comments